Standard Ethics eleva nuovamente il Rating di UnipolSai

Sostenibilità Imc

Sostenibilità Imc

Con una nota diffusa attraverso il proprio sito istituzionale, Standard Ethics – agenzia di rating indipendente sulla sostenibilità – ha comunicato l’elevazione dello Standard Ethics Rating* di UnipolSai, che passa a “EE” Outlook Stabile dal precedente “EE-­”. L’attuale aggiornamento segue quello dello scorso 3 marzo, in cui il rating della compagnia (tra l’altro componente dello Standard Ethics Italian Index) era stato innalzato proprio a “EE-­”.

Come precedentemente comunicato dall’agenzia di rating, la decisione di ridurre casi di Interlocking Directorship (i legami che si stabiliscono tra aziende nel momento in cui un amministratore di una società siede nel CdA di altre società – ndIMC) tra la controllante UGF e la controllata UnipolSai “è un elemento positivo nella nuova governance” adottata dal gruppo assicurativo bolognese.

A queste implementazioni, prosegue Standard Ethics, si aggiungono quelle al Codice Etico approvate nel novembre 2015, come la valorizzazione del tema della corretta competizione e dei doveri degli amministratori, “ma soprattutto, anche per l’alto valore simbolico (oltre che giuridico)”, l’adozione della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite.

La recente rendicontazione extra-­finanziaria – prosegue la nota – conferma un quadro di costante impegno sui temi principali della sostenibilità e conferma l’attivazione (nel quadro della Solvency II) di misure di Risk Management e Risk Analysis che concorrono a limitare rischi di mercato e reputazionali.

L’agenzia di rating si attende, in futuro, “una composizione quali-­quantitativa degli organi apicali in linea con le indicazioni internazionali in fatto di parità di genere e a maggioranza di consiglieri indipendenti” e si auspisca miglioramenti nell’equilibrio di genere “anche a livello dirigenziale”.

Per Standard Ethics, infine, sarebbe positiva “una formale adesione ad ulteriori principi di responsabilità sociale e voluntary disclosure verso il mercato promossi dall’OCSE e dall’Ue (come il principio “Comply or Explain”)”.

Intermedia Channel


* Valutazione di sostenibilità e governance fondata sulla “compliance” ai principi e alle indicazioni volontarie delle Nazioni Unite, dell’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e dell’Unione europea

Related posts

Top