STATISTICHE SULLE SANZIONI: DATI ANNUALI 2012

IVASS

Nonostante siano calate le ordinanze di ingiunzione (-9%), è salito del 2,5% l’importo totale delle sanzioni comminate

Sono stati 5.293 i procedimenti sanzionatori aperti dall’Autorità di Vigilanza nel 2012. E’ questo il dato che risulta dall’elaborazione delle statistiche sulle sanzioni dell’intero 2012, pubblicate oggi sul sito dell’IVASS.

Nell’84,5% dei casi (4.471) i procedimenti sanzionatori hanno dato luogo ad ordinanze di ingiunzione, per un totale di oltre 50 milioni di Euro (50.818mila Euro) di sanzioni comminate a imprese ed intermediari. 822 invece i provvedimenti archiviati (15,5%).

Nonostante nel 2012 il numero totale delle ordinanze di ingiunzione sia calato di oltre il 9% (4.867 nel 2011), l’importo totale delle sanzioni dell’anno è salito del 2,5% (49.590mila Euro nel 2011).

Tipologia sanzioni

Per quanto riguarda la tipologia delle violazioni contestate, l’89,2% del totale (3.987) è riferito a violazioni in materia di RC Auto che hanno provocato l’84% delle multe inflitte – oltre 42 milioni di Euro – a imprese ed intermediari. Nel dettaglio:

  • Liquidazione Sinistri: 3.582 ordinanze (80,1%) – 30.944.239 Euro sanzioni (60,9%);
  • Attestati di rischio: 257 ordinanze (5,8%) – 1.002.500 Euro sanzioni (2%);
  • Banca Dati: 5 ordinanze (0,1%) – 69.000 Euro sanzioni (0,1%);
  • Altri illeciti RCA: 143 ordinanze (3,2%) – 10.698.000 Euro sanzioni (21%).

Le altre violazioni sanzionate sono state 484 (10,8% del totale), con sanzioni pari a 8.105.108 (16% del totale)

Destinatari sanzioni

Nel 95,8% dei casi (4.284), le imprese sono state le destinatarie delle sanzioni amministrative, con quasi 46 milioni di multe comminate (90,3% del totale). 172 (3,9%) le multe inflitte ad intermediari, con oltre 4.300.000 Euro di sanzioni (8,5%). Gli altri destinatari hanno raccolto 15 ingiunzioni (0,3%), per un totale di quasi 600.000 Euro di multe (1,2%).

Servizio istruttore del procedimento sanzionatorio

Per quanto riguarda i Servizi dell’Autorità di Vigilanza che hanno istruito i procedimenti sanzionatori, nel dettaglio:

  • Tutela del Consumatore: 4.235 ordinanze (94,7% del totale) – 33.901.222 Euro sanzioni (66,7%);
  • Vigilanza: 47 ordinanze (1,1%) – 10.751.611 Euro sanzioni (21,2%);
  • Intermediari e Periti: 139 ordinanze (3,1%) – 3.984.111 Euro sanzioni (7,8%);
  • Ispettorato e Antifrode: 50 ordinanze (1,1%) – 2.181.903 Euro sanzioni (4,3%).

Prime 10 imprese per importo sanzioni totali

E’ stata Groupama Assicurazioni l’impresa più multata del 2012, con quasi 6 milioni di multe totali relative a 728 ordinanze di sanzione disciplinare. Alle sue spalle, seguono Unipol Assicurazioni (4.209mila Euro e 546 ordinanze), Cattolica Assicurazioni (2.875mila Euro e 60 ordinanze), Milano Assicurazioni (2.583mila Euro e 256 ordinanze) e Axa Assicurazioni (2.258mila Euro e 28 ordinanze).

Proprio la divisione italiana del gruppo francese è risultata l’impresa con l’importo medio per sanzione più elevato tra le prime 10 imprese multate: 80.645 Euro per ordinanza. Seguono Cattolica Assicurazioni (47.922 Euro), Aviva Italia (25.927 Euro), Zuritel (16.566 Euro) e Novit Assicurazioni, impresa in liquidazione coatta amministrativa dal 7 aprile 2011 (12.159 Euro).

Le prime 10 imprese per importo totale delle sanzioni hanno subito multe per quasi 27 milioni di Euro (52,8% sull’importo sanzioni totali del mercato), relative a 2.415 ordinanze (54% sul numero totale).

Prime 10 imprese per importo sanzioni Rc Auto

Stesso ordine delle sanzioni totali anche per quelle riconducibili alla Rc Auto. Groupama Assicurazioni è stata l’impresa più sanzionata, con 5.723mila Euro di multe relative a 716 ordinanze. Seguono Unipol Assicurazioni (4.182mila Euro e 543 ordinanze), Cattolica Assicurazioni (2.860mila Euro e 59 ordinanze), Milano Assicurazioni (2.212mila Euro e 223 ordinanze) e Axa Assicurazioni (2.204mila Euro e 24 ordinanze).

Stesso ordine delle sanzioni totali anche per gli importi medi più elevati per sanzione Rc Auto. AXA Assicurazioni ha subito 91.865 Euro medi di sanzione. Alle sue spalle Cattolica Assicurazioni (48.480 Euro), Aviva Italia (26.530 Euro), Zuritel (16.759 Euro) e Novit Assicurazioni (12.103 Euro).

Le prime 10 imprese per importo totale delle sanzioni Rc Auto hanno subito multe per quasi 26 milioni di Euro (60,7% sull’importo sanzioni totali Rc Auto del mercato), relative a 2.268 ordinanze (56,9% sul numero totale). In base ai dati 2011, le prime 10 imprese sanzionate in materia di Rc Auto rappresentavano il 38,3% del mercato assicurativo del ramo.

Primi 10 gruppi assicurativi per importo sanzioni Rc Auto

Sempre restando in tema di sanzioni Rc Auto, ma allargando la classifica ai gruppi assicurativi, è stato il gruppo bolognese Unipol quello maggiormente sanzionato nel corso del 2012, con 653 ordinanze per 4.874mila euro di multa. Al secondo posto il gruppo Fondiaria-Sai, con 543 ordinanze e 4.853mila Euro di sanzioni.

Alla luce della fusione in corso d’opera, se il gruppo UnipolSai fosse già stato in essere nel corso del 2012, avrebbe ricevuto 1.196 ordinanze di sanzione con quasi 10 milioni di multe, pari al 22,8% dell’importo totale delle sanzioni Rc Auto comminate al mercato.

Alle spalle di Unipol-Fonsai, seguono Generali (530 ordinanze e 4.233mila Euro), Cattolica (134 ordinanze e 3.534mila Euro) e Groupama (422 ordinanze e 3.217mila Euro).

Per quanto riguarda gli importi medi più elevati per sanzione Rc Auto comminati ai gruppi assicurativi, HDI è risultato il gruppo più colpito con 67.983 Euro medi per sanzione. A seguire, AXA (67.625 Euro), Cattolica (26.376 Euro), Aviva (26.204 Euro) e Zurich Italia (10.244 Euro).

I primi 10 gruppi per importo totale delle sanzioni Rc Auto hanno subito multe per oltre 30 milioni di Euro (70,3% sull’importo sanzioni totali Rc Auto del mercato), relative a 2.871 ordinanze (72% sul numero totale). In base ai dati 2011, i primi 10 gruppi sanzionati in materia di Rc Auto rappresentavano il 79,4% del mercato assicurativo del ramo.

Prime 5 sanzioni (per singolo importo)

Axa Assicurazioni e Cattolica Assicurazioni sono state le imprese destinatarie della singola sanzione amministrativa più elevata comminata durante il 2012: ad entrambe, l’Autorità di Vigilanza ha inflitto 2 milioni di Euro di multa con una singola ordinanza.

A seguire, Novit Assicurazioni, con una singola sanzione da 1.025.656 Euro e sei imprese con singole sanzioni da 1 milione di Euro: Zuritel, Credit Agricole Assicurazioni, InChiaro Assicurazioni, Ubi Assicurazioni, Uniqa Protezione e Aviva Italia.

Chiudono l’elenco delle singole sanzioni più elevate emesse nel corso del 2012, le due ordinanze con le multe più elevate comminate ai singoli intermediari: 265.000 Euro per C.F.L. Assicurazioni di Celestino Antonio, Filippelli Nicola e Lorenzo Antonio Snc (in liquidazione) e 257.000 Euro per la Ge.Pi Sas di Pirotta e C.

Statistiche sulle sanzioni: dati annuali 2012 (File .zip da sito IVASS)

Intermedia Channel

Related posts

Top