Swiss Life: Aumento e miglioramento della qualità degli utili, efficienza e solidità finanziaria nel piano al 2021

Swiss Life - Insegna Imc

Swiss Life - Insegna Imc

Il gruppo assicurativo elvetico ha presentato il piano per il prossimo programma aziendale fino al 2021. Swiss Life intende proseguire con continuità sulla via intrapresa e nel prossimo triennio si focalizzerà su un ulteriore crescita degli utili e miglioramento della loro qualità, sull’aumento dell’efficienza a livello operativo nel ramo Vita, nella distribuzione e nel settore della gestione patrimoniale per clienti terzi, su un deciso incremento del trasferimento di disponibilità liquide alla holding e un quoziente SST (Test svizzero di solvibilità) fra il 140 e il 190%. Entro fine 2019 il Gruppo effettuerà anche un programma di riacquisto di azioni proprie per un miliardo di franchi

Il gruppo assicurativo Swiss Life ha presentato il nuovo programma aziendale triennale “Swiss Life 2021”, nel quale sono state fissate tre priorità: aumento degli utili e miglioramento della loro qualità, efficienza e solidità finanziaria.

Incremento della qualità degli utili: la crescita del risultato delle commissioni rimane l’elemento centrale

Entro la fine del 2021, il Gruppo mira a conseguire un forte incremento del risultato delle commissioni, fissando come obiettivo una cifra oscillante fra i 600 e i 650 milioni di franchi. Elementi trainanti di questo risultato sono il settore investimenti per clienti terzi di Swiss Life Asset Managers, i proventi da prodotti vincolati a partecipazioni e i consulenti finanziari indipendenti. A livello di risultato di rischio, nel 2021 il Gruppo intende generare da 400 a 450 milioni di franchi. Nel corso del prossimo triennio il valore degli affari nuovi deve aumentare a oltre 1,2 miliardi di franchi cumulati e tutte le unità operative dovranno contribuire all’incremento di questi risultati.

Efficienza: digitalizzazione a supporto del modello di consulenza

Swiss Life continuerà a investire in modo mirato nella crescita e nelle tecnologie di sostegno. Il Gruppo si pone entro il 2021 obiettivi di efficienza a tre livelli: nel ramo Vita la quota d’efficienza dovrà essere inferiore a 40 punti base, la quota delle spese amministrative di distribuzione nei canali di consulenti indipendenti dovrà essere inferiore al 25% e nel settore investimenti per clienti terzi il rapporto costi / proventi si dovrà attestare al 75% circa. Tramite investimenti il Gruppo intende continuare a sviluppare ulteriormente il modello di consulenza e ad accrescere i vantaggi per i propri clienti.

Solidità finanziaria: quota di distribuzione fra il 50 e il 60%, programma di riacquisto azionario

La gestione del capitale rimane al centro delle strategie di Swiss Life, che per il prossimo triennio si prefigge un quoziente SST (il margine di solvibilità calcolato sulla base dei criteri di Solvency II) fra il 140 e il 190%. Il trasferimento di disponibilità liquide alla holding nel corso del prossimo triennio dovrà situarsi complessivamente fra i 2 e i 2,25 miliardi di franchi. La quota di distribuzione dei dividendi per gli azionisti sarà per i prossimi anni aumentata fra il 50 e il 60% dell’utile. Entro la fine del 2019 il Gruppo attuerà inoltre un programma di riacquisto di azioni proprie per un miliardo di franchi. Swiss Life ambisce a realizzare un rendimento complessivo del patrimonio netto rettificato fra l’8 e il 10%.

«Con il nostro nuovo programma aziendale “Swiss Life 2021” puntiamo su un ulteriore sviluppo costante, e al contempo ambizioso, delle nostre fonti di proventi, dell’efficienza nonché della distribuzione ai nostri azionisti – ha affermato  il CEO Patrick Frost . I presupposti per affrontare “Swiss Life 2021” sono solidi: grazie al notevole impegno dei collaboratori siamo decisamente sulla buona rotta per raggiungere o superare tutti gli obiettivi dell’attuale programma».

«Tenuto conto dell’evoluzione demografica e dei sistemi di previdenza statali, in parte fortemente sottofinanziati, le persone dovranno dare prova di maggiore responsabilità personale in materia di previdenza. Disponendo di servizi e soluzioni pertinenti, Swiss Life è ben posizionata per fornire un contributo in questo ambito – ha proseguito Frost –. Attingendo alle opportunità della digitalizzazione, abbineremo le competenze dei nostri collaboratori alle possibilità tecnologiche, in modo da differenziarci sul mercato grazie al nostro modello di consulenza che pone decisamente le persone al centro della nostra attenzione».

Intermedia Channel


Swiss Life – Presentazione piano “Swiss Life 2021” (in inglese)

Related posts

*

Top