SWISS LIFE: L’UTILE NETTO CALA A 93 MILIONI DI FRANCHI A CAUSA DI AWD

Bruno Pfister Imc

Nell’esercizio 2012 Swiss Life ha aumentato l’utile netto operativo a 993 milioni di franchi svizzeri (+26% rispetto ai 788 milioni dell’esercizio 2011) “tenuto conto di fattori straordinari a seguito di ulteriori progressi operativi e dell’eccellente risultato d’investimento“, secondo quanto riporta il comunicato ufficiale della compagnia. I fattori straordinari, in particolare la riduzione degli attivi immateriali della filiale tedesca AWD preannunciata l’anno scorso nella misura di 578 milioni di franchi, hanno infatti determinato un utile netto pari a 93 milioni di franchi contro i 606 milioni dell’esercizio 2011.

Le unità di mercato Svizzera, Germania, Francia e Investment Management hanno fornito un contributo positivo allo sviluppo del risultato operativo. AWD e Swiss Life International sono invece rimaste al di sotto delle aspettative. “Swiss Life ha tenuto testa al difficile contesto di mercato“, si legge ancora nel comunicato ufficiale, mantenendo i premi incassati (pari a 17 miliardi) al livello dell’anno precedente.

Nel 2012 Swiss Life è riuscita a rafforzare ulteriormente il proprio impatto“, ha affermato il Group CEO Bruno Pfister (nella foto). “Vi hanno contribuito un eccellente risultato d’investimento nonché ulteriori progressi operativi. Benché gli ammortamenti su attivi immateriali di AWD abbiano sminuito notevolmente l’utile netto, le cifre salienti dell’anno passato mostrano che disponiamo di una solida base di partenza per ampliare la nostra posizione sul mercato nei prossimi anni“.

Il consiglio d’amministrazione ha infine proposto all’assemblea generale di procedere alla distribuzione di un dividendo – in linea a quello dell’esercizio 2011 – pari a 4,5 franchi per azione.

Intermedia Channel

Related posts

Top