Swiss Life, utili e raccolta in crescita dopo il primo semestre 2018

Patrick Frost (3) Imc

Patrick Frost (3) Imc

Gli indicatori del gruppo assicurativo elvetico superano le attese degli analisti: l’utile operativo rettificato è salito del 3% a 808 milioni di franchi, mentre l’utile netto si incrementa del 7% a 561 milioni di franchi. Segno più anche per i proventi per commissioni e spese (+10% a 798 milioni di franchi), risultato delle commissioni (248 milioni, +6%) e premi incassati (+4% a 10,7 miliardi). Il margine della nuova produzione è stabile al 2,6%, con un valore in crescita del 20% a 212 milioni di franchi. Nel settore degli investimenti per clienti terzi, Swiss Life Asset Managers ha registrato un afflusso di nuovi capitali netti pari a 3,7 miliardi di franchi. A fine giugno le attività in gestione per clienti terzi sono salite a 64,6 miliardi di franchi (+5% rispetto a fine 2017). Swiss Life ha inoltre reso noto che Matthias Aellig assumerà la funzione di direttore finanziario di Gruppo a partire dal 1° marzo 2019

Risultati positivi e superiori alle attese degli analisti nel primo semestre 2018 del gruppo assicurativo Swiss Life, che ha chiuso il periodo intermedio con l’utile netto operativo rettificato in crescita del 3% a 808 milioni di franchi. In incremento anche l’utile netto: +7% a 561 milioni di franchi. Grazie al proprio canale di consulenti il risultato delle commissioni è passato da 233 a 248 milioni di franchi (+6%).

Nei primi sei mesi dell’anno Swiss Life in Svizzera ha realizzato un risultato di settore pari a 439 milioni di franchi (+4%) e commissioni in aumento da 11 a 14 milioni di franchi. In Francia il Gruppo ha registrato un risultato di settore pari a 130 milioni di Euro (-3% rispetto alla semestrale 2017), mentre il risultato delle commissioni è salito del 25% a 37 milioni di Euro. Il contributo al risultato di Swiss Life in Germania si è incrementato del 22% rispetto all’anno precedente (a 79 milioni di Euro). Incremento a doppia cifra percentuale anche per le commissioni: +26% a 41 milioni di Euro. Swiss Life International ha maturato un risultato pari a 29 milioni di Euro (+26%), a cui il risultato delle commissioni ha contribuito nella misura di 20 milioni di Euro (+17%). Swiss Life Asset Managers ha realizzato un risultato di settore di 118 milioni di franchi, con un calo del 4% sostanzialmente dovuto alla diminuzione delle tasse di transazione e all’aumento dei costi legati agli affari con clienti terzi.

Nel primo semestre 2018 il Gruppo ha inoltre ampliato il volume di operazioni che generano tasse e commissioni: i proventi per commissioni e spese sono complessivamente saliti a 798 milioni di franchi (+10%). La crescita, evidenziano da Swiss Life, è stata favorita dai propri canali di consulenti (+11%), dai contributi di prodotti e servizi propri e di terzi (+6%) nonché da Swiss Life Asset Managers (+2%). I premi incassati sono saliti del 4% a 10,7 miliardi di franchi, con attenzione sempre puntata su profittabilità ed efficienza del capitale. Le riserve tecniche a favore degli assicurati sono salite del 2%.

Per quanto riguarda i risultati su base regionale, sul mercato domestico il Gruppo ha realizzato un aumento dei premi incassati del 3% a 6,1 miliardi di franchi. I proventi per commissioni e spese si sono attestati a 125 milioni di franchi (+9%). In Francia si è registrata una crescita dei premi del 15% a 2,6 miliardi di Euro. Nelle operazioni che generano tasse e commissioni, i proventi sono saliti dell’8% a 141 milioni di Euro. In Germania il volume semestrale dei premi è ammontato a 589 milioni di Euro (+2%). I proventi per commissioni e spese sono progrediti del 17% a 198 milioni di Euro. Per Swiss Life International i premi incassati sono invece scesi del 17% a 810 milioni di Euro, mentre i proventi per commissioni e spese sono saliti del 2% a 106 milioni di Euro.

Crescono anche le attività d’investimento per clienti terzi di Swiss Life Asset Managers: nel primo semestre 2018 l’afflusso di nuovi capitali netti ammontava a 3,7 miliardi di franchi, mentre le attività in gestione per conto di clienti terzi si sono incrementate del 5% a 64,6 miliardi di franchi (rispetto a fine 2017). Al termine dei primi sei mesi 2018, Swiss Life Asset Managers amministrava complessivamente patrimoni pari a 225,1 miliardi di franchi (+1% rispetto a fine 2017). I ricavi globali della divisione sono saliti del 3% a 326 milioni di franchi. Gli affari con clienti terzi hanno determinato un contributo pari a 175 milioni di franchi (contro i 172 milioni di franchi dell’anno precedente).

Per quanto riguarda gli indicatori di redditività tecnica, Swiss Life ha registrato un margine dei nuovi affari stabile al 2,6%, con un valore in decisa crescita a 212 milioni di franchi (contro i 177 milioni di franchi della semestrale 2017). In termini di solidità patrimoniale, il Gruppo, in base al modello interno approvato con riserva, prevede un quoziente SST (l’indicatore di solvibilità calcolato sulla base dei criteri di Solvency II) superiore al 170%.

«L’evoluzione positiva di Swiss Life è proseguita anche nei primi sei mesi del 2018 – ha affermato Patrick Frost (nella foto), CEO del gruppo Swiss Life –. L’ulteriore crescita delle operazioni che generano tasse e commissioni ha inciso in maniera fondamentale sul confortante incremento dei nostri risultati. Mi rallegra, in particolare, il fatto che l’aumento del risultato delle commissioni sia da attribuire alle nostre quattro unità assicurative. La netta progressione del valore degli affari nuovi rivela, inoltre, che la nostra crescita è redditizia».

Il Gruppo ha inoltre reso noto che a partire dal 1° marzo 2019 Matthias Aellig subentrerà a Thomas Buess in veste di direttore finanziario. Aellig, che ricopre dal 2010 l’incarico di Group Chief Risk Officer, diventerà anche membro della direzione di Swiss Life. Buess si occuperà di compiti e ruoli “che gli permettano di mettere ampiamente a frutto la sua esperienza”, abbandonando la funzione esecutiva.

«La nomina di Matthias Aellig rappresenta per noi la soluzione ideale alla questione della successione – ha commentato Frost –. Siamo, una volta di più, riusciti a inserire un eccellente candidato interno nella funzione vacante di membro della direzione del gruppo. Matthias Aellig è un quadro dirigente di esperienza, che vanta ampie conoscenze in campo sia assicurativo che finanziario. Nel suo ruolo di Chief Risk Officer partecipa a tutte le importanti questioni concernenti la direzione del gruppo e si fa garante della continuità».

Intermedia Channel


Swiss Life – Riepilogo risultati al primo semestre 2018

Swiss Life – Presentazione risultati al primo semestre 2018 (in inglese)

Related posts

Top