Tag Archives: arresto

Auto - Incidente stradale Imc

Per l’omicidio stradale nuovo passaggio al Senato

Per l’omicidio stradale nuovo passaggio al Senato

(di Maurizio Caprino – Quotidiano del Diritto) Il disegno di legge sull’omicidio stradale cambia ancora, a sorpresa. Garantendo l’immunità dall’arresto in flagranza a chi si ferma per soccorrere i feriti dopo aver causato “solo” lesioni gravi o gravissime. Una sola modifica apportata ieri dalla Camera rispetto al testo che sembrava ormai definitivo, dopo che il

Molfetta Imc

Stampava in casa polizze auto false, arrestato 62enne di Molfetta (BA)

(Fonte: Corriere del Mezzogiorno Bari) Era coinvolto anche in un giro di falsi incidenti stradali. Denunciate altre 17 persone Aveva allestito in casa una stamperia di polizze assicurative false per auto: con questa accusa un uomo di 62 anni, G. F., è stato arrestato dalla Guardia di Finanza a Molfetta. Altre 17 persone, coinvolte nella

Giovanni Berneschi HP Imc

Carige, Berneschi e quella stanza di compensazione chiamata assicurazione

Considerato il polverone che si è sollevato nell’ultimo anno (abbondante) intorno alla Carige, più di una persona l’arresto di ieri (giovedì 22 maggio – ndIMC) dell’ex presidente Giovanni Berneschi (nella foto) lo aspettava. In ogni caso, un conto è attendere una cosa o comunque prevederla, e tutt’altra storia è vedere le foto e il video

Giovanni Berneschi HP Imc

La caduta di Giovanni Berneschi, il padre-padrone della Banca Carige

La parabola discendente dell’ex presidente: dalle amicizie con Scajola  e il cardinale Bertone fino ai soldi prestati agli industriali liguri in difficoltà. Poi il tramonto dopo l’atto di accusa di Banca d’Italia sulla sua cattiva gestione Scajola, Bertone e adesso tocca a Berneschi. A Genova si dice che mai i potenti della Lanterna hanno tremato

Napoli: La Polstrada sequestra migliaia di polizze false e un arsenale in appartamento a Nola

Un uomo è stato arrestato dagli agenti Gli agenti della sezione di Polizia Stradale di Napoli, diretti dal primo dirigente Maurizio Casamassima, hanno effettuato il sequestro di migliaia di polizze auto rca, di armi e munizioni. Il blitz degli agenti è scattato in queste ore in un appartamento di Nola in Via Saviano. Nel corso

Zagarolo (RM): Truffa delle assicurazioni, un arresto e due denunce

Avevano costituito una società fittizia. Rinvenute decine di polizze palesemente contraffatte I Carabinieri della Compagnia di Palestrina hanno effettuato dei servizi straordinari di controllo del territorio che hanno portato all’arresto di un uomo e alla denuncia di altre tre persone. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale i Carabinieri della Stazione di San Cesareo

Olbia (OT): Rapinò agenzia di assicurazioni, arrestato un giovane operaio di Buddusò

Svolta nelle indagini della rapina all’agenzia di assicurazioni del 31 ottobre scorso a Olbia Questa mattina i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, ai domiciliari, nei confronti di G. A., di 24 anni, operaio di Buddusò, accusato di rapina aggravata in concorso. Per la Procura il giovane sarebbe uno dei due malviventi che lo

Roma: Armato di penna a sfera tenta rapina ad agenzia assicurazioni

Minaccia i dipendenti di una agenzia di assicurazioni tentando una rapina ‘armato‘ con una penna a biro ma viene arrestato dalla polizia. L’insolito episodio criminale è avvenuto ieri a Roma quando due equipaggi del Commissariato Porta Pia sono stati inviati dalla Sala Operativa presso un’agenzia di assicurazioni di Corso Trieste. All’interno gli agenti hanno trovato

Monserrato (CA), ascia alla mano rapinano agenzia di assicurazioni. Due arresti

Rapinano un’agenzia di assicurazioni a Monserrato ma i carabinieri li arrestano poco dopo. Caso risolto a tempo di record: in manette sono finiti due 30enni disoccupati. Si cerca un terzo complice sfuggito alla cattura col bottino di 400 euro Arresto in flagranza per rapina aggravata in concorso e porto abusivo di armi: con queste accuse

Assicurazioni truffate con finti incidenti: giovane di Orsogna (CH) arrestato a Pescara

L’accusa: causava tamponamenti sull’Asse attrezzato fingendosi poliziotto. Aveva varie carte d’identità e bancomat Provocava tamponamenti sull’Asse attrezzato (il raccordo autostradale Chieti-Pescara – ndIMC) per ottenere risarcimenti dalle compagnie assicurative e, come se non bastasse, fingeva di essere un poliziotto e si presentava alle sue vittime con documenti falsi. Con queste accuse Pierluigi De Bellis, 29

Top