Tag Archives: bari

Pasquale Laera (2) Imc

Verso ANAPA on Tour Bari, intervista a Pasquale Laera

Verso ANAPA on Tour Bari, intervista a Pasquale Laera

Alla vigilia della tappa barese di ANAPA on Tour 2017, in programma il prossimo 19 maggio a Noicattaro, incontriamo Pasquale Laera (nella foto), presidente regionale della Puglia e membro di Giunta esecutiva di ANAPA Rete ImpresAgenzia, che ci anticipa alcuni dei contenuti dell’incontro, parla della sua visione prospettica della professione e illustra il Master post

lega-pro

Fidejussioni nel mirino, sul caso Gable la Lega Pro venne allertata dai revisori

(di Stefano Elli – Plus24) Il collegio dei revisori volle riverificare la regolarità delle polizze. L’ufficio inchieste chiede di esaminare le carte La «gabola» delle fidejussioni della fallenda compagnia di Vaduz-Cayman Gable insurance Ag, presentate, oltre che dalla Sampdoria, dal Bari e da altri club di serie B, pure alla Lega Pro da 26 squadre

Bari Imc

Bari: Contrassegni rubati per falsificare le polizze, assicuratori nel mirino

(Autore: Francesca Russi – La Repubblica Bari) Colpo ad un’agenzia del Libertà, razzia di tagliandi in bianco. Investigatori in allerta: “Servono ad alimentare il mercato illegale” Un furto senza possibilità d’errore. Perché quello che cercavano i ladri tra i cassetti non erano soldi ma contrassegni assicurativi. Certificati rigorosamente in bianco e originali da poter compilare.

Bari - Tribunale Imc

Bari: Truffe a compagnie di assicurazione, 62 a processo

(Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno) Il gup del Tribunale di Bari Annachiara Mastrorilli ha rinviato a giudizio 62 degli 87 imputati per i quali la Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio con l’accusa di truffa ai danni di compagnie assicurative. A processo, a partire dall’11 febbraio 2015 dinanzi al Tribunale monocratico di Bari, saranno

Molfetta Imc

Stampava in casa polizze auto false, arrestato 62enne di Molfetta (BA)

(Fonte: Corriere del Mezzogiorno Bari) Era coinvolto anche in un giro di falsi incidenti stradali. Denunciate altre 17 persone Aveva allestito in casa una stamperia di polizze assicurative false per auto: con questa accusa un uomo di 62 anni, G. F., è stato arrestato dalla Guardia di Finanza a Molfetta. Altre 17 persone, coinvolte nella

Bari: Truffe, vandali e buche, “Così le assicurazioni sono le più care d’Italia”

Tariffe triplicate. Per la stessa auto 279 euro a Milano, 714 a Taranto “Alto il numero di furti e incidenti, pessimo lo stato delle strade” A Milano 279 euro, a Taranto 714 euro. Ecco la differenza tra Nord e Sud. Essere automobilisti nel capoluogo lombardo costa molto meno che sulla costa jonica. Chi guida un’utilitaria

Bari: Risarcimenti, risparmi per 5 milioni. Il Comune blocca i furbetti dei sinistri

Palazzo di Città dal 2007 ha deciso di gestire in proprio le richieste per danni sotto i 20mila Euro Un risparmio compreso tra 3,5 e 5 milioni e un netto calo dei sinistri dovuti alle cosiddette insidie stradali – da 2.308 a 883 denunce – nel periodo dal 2007 al 2013. È il frutto della

Bari: scoperta stamperia domestica polizze assicurative false

I finanzieri della Tenenza di Molfetta (nella foto), in provincia di Bari, durante una perquisizione eseguita nell’abitazione di F.G. un uomo di 61 anni, hanno scoperto una stamperia ‘domestica‘ di polizze assicurative false per auto. Trovata anche l’attrezzattura per la loro riproduzione. Le indagini, scattate dalla denuncia di alcuni cittadini vittime del raggiro, hanno portato

Stipulavano assicurazioni albanesi nel porto di Bari: 4 denunciati

Operazione della Guardia di Finanza: i contratti venivano proposti ai viaggiatori in partenza per il Paese delle Aquile, in violazione delle norme che tutelano il mercato nazionale Polizze albanesi stipulate in Italia, ma senza alcuna autorizzazione. La Guardia di Finanza di Bari ha scoperto e sequestrato documenti e contratti all’interno dell’area portuale: venivano firmati in

Bari - Tribunale Imc

Bari: Truffa alle assicurazioni sui falsi incidenti, medici e avvocato a processo

42 in tutto le persone rinviate a giudizio. Secondo l’accusa avrebbero inscenato decine di falsi sinistri per truffare le compagnie assicurative. Ciascuno dei partecipanti alla truffa arrivava a guadagnare fino a 500 euro Avevano messo in piedi un sistema ben rodato per inscenare falsi incidenti stradale e truffare le compagnie assicurative, ottenendo rimborsi non dovuti.

Top