Tag Archives: bilancio 2012

Bpm e Covéa riducono il capitale della joint venture

Annullate azioni di Bipiemme vita per 46 milioni per coprire un rosso di 55,9 milioni L’assemblea straordinaria risale a fine ottobre, quando gli azionisti della joint venture bancassicurativa Bipiemme Vita, ovvero la Banca Popolare di Milano (con il 19%) e gli assicuratori francesi di Covéa, (con l’81%), hanno deciso di ridurre volontariamente il capitale della compagnia che colloca polizze

Le tre mosse vincenti di Allianz: Agenzia Digitale, Offerta Modulare ed Agenti Partner per combattere la crisi

Premessa IMC: l’articolo che segue è stato pubblicato da IPMagazine lo scorso 17 settembre, motivo per il quale alcuni dati – soprattutto quelli di bilancio – non risultano aggiornati. All’epoca era rimasto nascosto ai nostri radar di ricerca di fonti d’informazione sul settore assicurativo; lo ripubblichiamo oggi, grazie anche alla segnalazione via twitter di Salvatore

Allarme pensioni, Corte conti: servono misure per risanare i conti Inps. Occhi puntati sull’invalidità civile

Mettere in campo misure di risanamento per garantire l’equilibrio dei conti dell’Inps. È un’operazione «indilazionabile». Non solo: occhi aperti per verificare l’adeguatezza delle pensioni collegate al metodo contributivo. E riforma della procedura per il riconoscimento dell’invalidità civile, limitando il ricorso a medici esterni convenzionati. Serve attenta e responsabile riflessione su invalidità civile La Corte dei

Dalla maxiperdita Fonsai ai quei dubbi su Unipol

Gli atti della procura di Torino gettano ombre sul bilancio 2012 Gli atti della Procura di Torino gettano ombre sul bilancio 2012 di Fonsai. E questa volta sotto i riflettori non ci sono i Ligresti, ma Unipol, che dall’agosto 2012 ha il controllo della compagnia. Occorre ricordare che Fonsai aveva chiuso il bilancio 2011 con

La verità sulla cessione di FonSai. Decisivo il ruolo di Unipol

Un manager che ha distrutto valore, come accusa Giulia Ligresti tanto da dover esser citato “per danni” invece che portare a casa una buonuscita milionaria o un banchiere che, al contrario, ha eseguito diligentemente il suo compito, ma si è trovato ad affrontare una “tempesta perfetta” contro cui ben poco si poteva fare? Le polemiche rispetto alla figura e alle

La Star Management di Paolo Ligresti brilla sempre meno. Persi altri 13mila euro

La società, che vede come socio unico e presidente il rampollo della famiglia di origini siciliane ricercato dalla magistratura italiana per l’inchiesta su Fonsai, realizza ricavi per appena 287mila euro. E sul sito compaiono ancora le foto dei calciatori che ormai non sono più clienti “La nostra storia inizia da lontano… da un viaggio che

Per i figli del Cavaliere guadagnare con le assicurazioni non è “Facile”

A dispetto del nome, per Facile.it, azienda partecipata al 20 per cento dai figli di Silvio Berlusconi e Veronica Lario, il 2012 è stato un anno complesso. A provarlo è l’ultimo bilancio della società di comparazione on line di polizze assicurative e altri prodotti: al 31 dicembre è stata realizzata una perdita di 3,04 milioni,

Quixa (2)

Crescono i premi di Quixa ma il bilancio è in rosso

Non è facile per le compagnie assicurative dirette farsi spazio in Italia, dove la vendita di polizze via web fatica ad attecchire. Quixa, la società controllata da Axa Assicurazioni, guidata da Filippo Sirotti (nella foto), sta però crescendo a livelli superiori al resto del mercato. Mentre nel 2012, secondo i dati Ivass, il comparto Rc Auto

Il nodo Ina per Generali Italia

La compagnia capitolina ha chiuso l’ultimo bilancio 2012 in perdita per 43 milioni. Il ramo Danni, in rosso per quasi 63 milioni, ha pesato sull’andamento della società al centro del riordino delle attività italiane, guidato da Donnet. I conti sono comunque in miglioramento La società non c’è più dal primo luglio scorso ma Ina Assitalia

La Yarpa di Acutis in rosso per 1,5 milioni

Yarpa, holding di investimenti che raggruppa alcuni tra i più noti nomi della finanza ligure e torinese a cominciare da quello del primo azionista, la Vittoria Assicurazioni che fa capo alla famiglia Acutis (nella foto, Carlo Acutis, vice presidente Vittoria Assicurazioni), titolare del 20% del capitale, continua a perdere: il bilancio 2012 ha segnato un

Top