Tag Archives: codice civile

Sentenza - Giurisprudenza (2) Imc

Il pagamento della polizza al subagente vincola l’assicurazione

Il pagamento della polizza al subagente vincola l’assicurazione

(a cura dell’Avv. Paolo Accoti – Studio Cataldi) Delle somme versate a titolo di pagamento del premio di assicurazione nelle mani del subagente ne risponde la compagnia di assicurazioni Una volta accertato il versamento, da parte dell’assicurato, del premio relativo alla polizza assicurativa nelle mani dell’intermediario assicurativo, quale deve intendersi anche il subagente, questo si

Testamento - Successione Imc

Successioni e polizze assicurative

(di Giovanna Molteni – Studio Cataldi) I beneficiari designati per il caso morte e l’acquisto del diritto iure proprio Le polizze assicurative non rientrano nell’asse ereditario. Lo si evince dall’articolo 1920 del Codice Civile che, nel disciplinare l’assicurazione a favore di un terzo, stabilisce che, per effetto della designazione, il terzo acquista un diritto proprio ai vantaggi dell’assicurazione.

Sentenza - Giurisprudenza (2) Imc

Clausole claims made, patto immeritevole di tutela se la polizza esclude la copertura

(di Giulia Nelli – Studio Cataldi) L’orientamento delle sezioni unite e l’ultima pronuncia della Cassazione in merito alle clausole claims made Con la sentenza n. 10506/2017 del 26 aprile 2017, la III Sezione Civile della Cassazione, richiamando l’articolo 1322, comma secondo, c.c., ha stabilito che la clausola claims made (che, in ambito assicurativo, esclude la

terremoto-coperture-assicurative-imc

“Crolli, affidabilità strutturale e consolidamento: implicazioni in termini tecnico assicurativi” – Milano, 15 settembre

È in programma il prossimo 15 settembre a Milano, durante i lavori di IF CRASC 2017 (IV Convegno di ingegneria forense e VII Convegno su crolli, affidabilità strutturale, consolidamento), la tavola rotonda “Crolli, affidabilità strutturale e consolidamento: implicazioni in termini tecnico assicurativi”. “Recenti episodi, che così larga eco hanno avuto sui media, hanno evidenziato –

Giudice - Sentenza Imc

Danno non patrimoniale, per i parenti non servono prove rigorose

(di Maurizio Caprino – Quotidiano del Diritto) I parenti stretti di chi riporta gravi ferite in un incidente hanno diritto a un risarcimento per il danno non patrimoniale patito personalmente senza dover dare una prova rigorosa della loro sofferenza: basta che vi siano elementi logici che possano portare il giudice a ritenere che tale sofferenza

Sentenza (6) Imc

Premio assicurativo, la risoluzione di diritto obbliga alla prima rata

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In caso di risoluzione del contratto di assicurazione a seguito del mancato pagamento del rinnovo, l’assicuratore conserva il diritto ad incassare la prima rata del premio, considerato che il cosiddetto «periodo di tolleranza» scade il quindicesimo giorno successivo alla scadenza. Lo ha stabilito il Giudice di Pace

Sentenza - Giurisprudenza Imc

Reddito d’impresa, deducibili i premi della polizza caso-morte

(di Davide Settembre – Quotidiano del Fisco) La spesa per il contratto di cui è la società a beneficiare viene qualificata come costo inerente Sono deducibili dal reddito d’impresa i premi pagati per la stipula di polizze a copertura del rischio dei pregiudizi patrimoniali derivanti dalla morte dell’amministratore. Questi costi, infatti, devono considerarsi inerenti all’attività

Claudio Demozzi (6) Imc

«Tacito rinnovo» nelle polizze, Demozzi (Sna): dobbiamo mantenerlo

(di Enrico Orfano – Corriere del Trentino) Assicurazioni «non Rca», tema in Parlamento. «Regalo alle compagnie» La commissione Industria del Senato ha proposto di sopprimere il meccanismo del «tacito rinnovo» per quanto riguarda le polizze assicurative diverse dalle Rca (automobili). Lo Sna, sindacato nazionale agenti di assicurazione, presieduto dal trentino Claudio Demozzi (nella foto), si

Sentenza (6) Imc

L’omessa precedenza fa saltare la presunzione di corresponsabilità per gli incidenti stradali

(di Filippo Martini – Quotidiano del Diritto) L’incrocio di due veicoli a un’intersezione stradale costituisce una circostanza di particolare pericolo per la viabilità e conseguentemente severa deve essere la valutazione della condotta del conducente che, tra i due, aveva l’obbligo di concedere la precedenza all’altro. Tanto che non opera, in questo caso, la presunzione di

Corte Cassazione (4) Imc

Natura delle clausole che condizionano l’operatività della garanzia assicurativa

(a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto – Quotidiano del Diritto) Assicurazioni – Furto – Clausole che condizionano l’operatività della garanzia assicurativa – Natura – Clausole che attengono all’oggetto del contratto (Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 8 giugno 2017 n. 14280) Le clausole che subordinano l’operatività della garanzia assicurativa all’adozione, da parte dell’assicurato, di determinate

Top