Tag Archives: cose in custodia

Corte Cassazione (3) Imc

Risarcimento del danno, responsabilità da insidie stradali

Risarcimento del danno, responsabilità da insidie stradali

(a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto – Quotidiano del Diritto) Circolazione stradale – Sinistro – Risarcimento – Dislivello tra la parte asfaltata della strada e la parte in erba – Pericolo stradale non segnalato – Responsabilità dell’Amministrazione – Sussiste (Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 10 gennaio 2017 n. 260) Allorquando sia accertato il carattere

Cassazione - Esterno (2) Imc

L’esimente del caso fortuito per il danno cagionato dalle cose in custodia

(a cura della Redazione di PlusPlus24 Diritto – Quotidiano del Diritto) Circolazione stradale – Sinistro – Mancata installazione delle barriere di protezione – Responsabilità dell’Anas ex articolo 2051 c.c. – Sussistenza – Concorso di colpa della vittima – Sussistenza – Esimente del caso fortuito rappresentata da colpa del danneggiato (Corte di Cassazione, sezione III, sentenza

Cassazione - Esterno Imc

Cade dalle scale, paga il condominio

(di Paolo Accoti – Quotidiano del Diritto) Sull’amministratore di condominio grava il dovere di vigilanza e di controllo sui beni comuni e, conseguentemente, la responsabilità personale in merito agli eventuali danni a terzi derivanti dai beni condominiali comuni, come ad esempio le scale del fabbricato in condominio. Proprio in tema di danni a terzi derivanti

Cassazione - Esterno (2) Imc

Responsabilità civile, onere probatorio nel danno cagionato da cose in custodia

(a cura della Redazione PlusPlus24 Diritto – Quotidiano del Diritto) Responsabilità civile – Danno cagionato da cose in custodia – Potere sull’immobile – Concedente – Dovere di vigilanza e custodia – Responsabilità nei confronti dei terzi danneggiati (Corte di Cassazione, sezione III, sentenza 20 ottobre 2016 n. 21221) Allorquando non si realizzi il totale trasferimento

Corte Cassazione (3) Imc

Sinistro, solo un’improvvisa situazione di pericolo esonera da colpa il custode

(di Mario Piselli – Quotidiano del Diritto) Poiché il custode, presunto responsabile, può, in presenza di condotta che valga a integrare la fattispecie ex art. 1227, 1 comma, cc., dedurre e provare il concorso di colpa del danneggiato, senz’altro configurabile anche nei casi di responsabilità presunta ex art. 2051 cc. del custode, ai diversi fini

Cassazione - Esterno Imc

Il risarcimento danni da allagamento dopo precipitazioni intense

(a cura della Redazione di PlusPlus24 Diritto – Quotidiano del Diritto) Responsabilità civile – Cose in custodia – Danni da allagamento – Evento meteorologico eccezionale – Caso fortuito – Configurabilità – Condizioni (Corte cassazione, sezione III, sentenza 24 marzo 2016 n. 5877) La possibilità di invocare il fortuito (o la forza maggiore) deve ritenersi ammessa

Corte Cassazione (4) Imc

Danno cagionato da cose in custodia

Nuovo contributo dello Studio Graziotto, questa volta a cura da Federica Barreca. La responsabilità è esclusa tutte le volte che si dimostri che il danno si sia verificato per un evento non prevedibile e non superabile con la normale diligenza in relazione alla natura della cosa Danno cagionato da cose in custodia – Art. 2051

Maltempo Imc

Danni da eventi atmosferici, le piogge eccezionali non giustificano l’incuria

(di Paolo Accoti – Quotidiano del Condominio) Caso fortuito o forza maggiore devono essere tali da interrompere davvero qualsiasi nesso tra cosa e evento. E quindi anche il condominio può essere chiamato in causa per il risarcimenti dei danni dovuti sì a eventi atmosferici straordinari ma il cui effetti sono stati facilitati dall’incuria. Insomma, tempi

Sentenza - Giurisprudenza Imc

Risarcimento a metà se chi cade nella buca è ipovedente

(di Andrea Alberto Moramarco – Quotidiano del Diritto) Tra l’azione di cui all’articolo 2043 del Cc e quella prevista dall’articolo 2051 sussiste una differenza in ordine ai temi di indagine e al riparto dell’onere della prova. In particolare, nel primo caso, il danneggiato si dovrà attivare per provare che il danno subito è riconducibile alla

Condominio - Settore immobiliare - Appartamenti Imc

Niente danni al condomino che cade sulla scala in rifacimento

(di Patrizia Maciocchi – Quotidiano del Diritto) Se nel condominio ci sono dei lavori in corso e il condomino che abita nello stabile conosce i pericoli, non viene risarcito dal condominio se cade non avendo usato la dovuta prudenza. La Cassazione respinge il ricorso di una signora caduta sul pianerottolo mentre rientrava dalla spesa con

Top