Tag Archives: cup

Lavoro - Jobs Act Imc

Jobs act autonomi, gli Ordini sollecitano l’equo compenso

Jobs act autonomi, gli Ordini sollecitano l’equo compenso

(di Mauro Pizzin – Quotidiano del Fisco) Introduzione di una modalità di calcolo dell’equo compenso, apertura normativa alla società tra diverse figure di professionisti, possibilità ma non obbligo di implementare la regolamentazione dello smart working. La nuova tornata delle audizioni in commissione Lavoro della Camera sul Jobs Act degli autonomi (ddl 4135) è stata caratterizzata

Assicurazioni - Investimenti - Professionisti - Venture Capital (2) Imc

Più welfare integrato per sostenere i professionisti

(di Matteo Prioschi – Quotidiano del Lavoro) Alle Casse di previdenza deve essere consentito di destinare una quota maggiore di entrate a interventi non pensionistici Ben venga la possibilità di dedurre le spese sostenute per la formazione, ma i professionisti chiedono che il “Jobs act degli autonomi” sia l’occasione per ampliare le prestazioni di welfare

Welfare aziendale - Employee benefits Imc

Professionisti, sempre più welfare per le casse di previdenza

(di Roberto E. Bagnoli – Iomiassicuro.it) Contro la crisi economica che continua a tagliare i redditi e ridurre l’accesso alla libera professione, occorre rafforzare il welfare. E’ questo il pensiero che accomuna le Casse di previdenza dei professionisti, in attesa del varo definitivo dello Statuto dei lavoratori autonomi, il disegno di legge (collegato alla Legge

Assicurazioni - Investimenti - Professionisti - Venture Capital (2) Imc

Jobs Act degli autonomi, i professionisti: più spazio al welfare

(di Mauro Pizzin – Quotidiano del Lavoro) Le proposte delle categorie sul disegno di legge presentate ieri alla commissione Lavoro del Senato. Calderone (Cup): «Testo da migliorare nelle parte relativa alle politiche attive» Una base di partenza, più che un punto d’approdo. Le valutazioni sul Jobs Act degli autonomi da parte delle categorie professionali, sentite

Rendimenti - Tassazione (2) Imc

Casse private, il Cup boccia l’imposta al 26%

(Autore: Mauro Pizzin – Il Sole 24 Ore) Per il presidente Calderone «l’utilizzo del risparmio previdenziale potrebbe trovare maggiore impulso con misure agevolative». Nodo rendimenti alla Bicamerale Semaforo rosso del Cup all’innalzamento al 26% della tassazione dei rendimenti delle Casse di previdenza private previsto nel testo attuale della legge di Stabilità, ancorché in presenza di

Pensioni, i professionisti alle prese con la sostenibilità dei conti e pesanti sacrifici

Presentato ieri a Roma il terzo rapporto elaborato dall’Adepp. I contributi totali restano più elevati delle prestazioni. Meno giovani iscritti, Cig ad alto rischio «In Italia non è chiaro cos’è la previdenza privata, che viene trattata come un problema economico». Con queste parole Andrea Camporese, presidente dell’Adepp, l’associazione degli enti di previdenza dei liberi professionisti,

Da domani obbligo della polizza Rc per i professionisti

Responsabilità civile e danni a clienti. Esclusi avvocati e giornalisti; tra un anno per gli operatori sanitari Corsa contro il tempo per le centinaia di migliaia di professionisti iscritti agli ordini, albi e collegi, per dotarsi di una polizza assicurativa di responsabilità civile entro il 15 agosto, a copertura di eventuali danni arrecati al cliente.

Categorie in ordine sparso sulle polizze obbligatorie

La situazione generale in vista dell’adempimento del 15 agosto. Tecnici in ritardo, più avanti le categorie economico-legali Ordini a due velocità sulle assicurazioni. Mentre la pressione del Cup comincia a farsi forte sull’ipotesi di una proroga, le categorie si muovono ciascuna per conto proprio. Così qualcuno è riuscito a precorrere i tempi, sottoscrivendo una convenzione e

Società tra professionisti

Rc professionale: «Proroga al 2014 per le polizze»

«La validità dell’obbligo di assicurazione è fuori discussione, ma un’ulteriore proroga di alcuni mesi rispetto alla scadenza di metà agosto potrebbe essere senz’altro utile per consentire a tutti gli ordini di arrivare a definire le convenzioni migliori». Secondo Marina Calderone, presidente del Cup (Coordinamento unitario delle professioni), si potrebbe prendere a riferimento il decreto del

Società tra professionisti

Professioni: Polizze assicurative a ostacoli

Gli ordini: l’obbligo, da rispettare entro il 13/8/2013, è solo per i professionisti, non per le compagnie. Norma troppo generica per coprire i rischi di tutte le attività E’ un percorso a ostacoli quello che va nella direzione della polizza assicurativa per i professionisti. Visto che i problemi segnalati nel 2012 e che avevano portato

Top