Tag Archives: decreto sviluppo bis

Frode Assicurativa - Incidente Imc

Rc auto, con l’antifrode si risparmia. E la lotta è solo all’inizio

Rc auto, con l’antifrode si risparmia. E la lotta è solo all’inizio

(Autore: Federica Pezzatti – Plus24) I leader di mercato sono stati promossi dall’Ivass ma in pochi denunciano e manca anche la formazione Scendono i prezzi prezzi dell’Rc auto, ma in alcune zone d’Italia le tariffe, continuano ad aumentare e si amplia il divario territoriale. Lo riconferma anche la recente statistica Ivass. Un 40enne in prima

Assicurazioni, il tutor stanerà i furbetti

Per falsari e “furbetti” della Rc auto la vita diventerà molto più difficile. Il 18 ottobre è entrato in vigore un decreto ministeriale (9 agosto 2013, n.10) che prevede la «progressiva dematerializzazione dei contrassegni assicurativi» per auto e moto. Tradotto dal “burocratese” vuol dire che entro l’ottobre del 2015 non sarà più necessario esporre il tagliando dell’assicurazione

Intermediari - Collaborazione (4) Imc

La guida alle collaborazioni tra iscritti al registro unico

Le anticipazioni al documento dello Sna che risponde ai dubbi operativi sulla legge 231 Gli agenti sono poco collaborativi. Questo è quanto si può affermare ad un anno dalla firma del decreto Sviluppo Bis che ha consentito la libera collaborazione tra iscritti al Registro unico degli intermediari assicurativi (Rui). Un’innovazione festeggiata dalla categoria con tanto

STUDIO DI SETTORE VG91U: LE OSSERVAZIONI DI UNAPASS ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE

Con un documento inviato via mail lo scorso 28 agosto alla Direzione Centrale Accertamento dell’Agenzia delle Entrate, anche l’Ufficio Servizi fiscali di Unapass Rete ImpresAgenzia – avevamo già dato notizia della lettera dello SNA – esprime alcune considerazioni sull’evoluzione dello studiodi settore VG91U, nel quale rientrano le figure professionali degli intermediari assicurativi di ogni tipologia,

Assicurazioni - Generico Imc

Polizze & Crisi: La partita doppia delle compagnie

Torna a salire la raccolta delle polizze vita. Soffrono i danni. Tariffe Rc auto sempre al top: 6 miliardi di utili per le società. Nei primi tre mesi premi su del 9,9%. Riforme ancora ferme C’è nuova vita nelle polizze. L’Rc auto va con il freno tirato, ma le tariffe rimangono decisamente alte. Gli altri

VOCI DALLA RETE: CONGIU (UNAPASS), LE NOVITA’ PER LA FORMAZIONE DEGLI INTERMEDIARI

Grazie ad una segnalazione di un utente, riportiamo quanto apparso nell’Area Operatori di IO MI ASSICURO, sito indipendente di informazione assicurativa e previdenziale curato da Roberto Bagnoli, Antonio Barbangelo (giornalisti di lunga esperienza in tematiche del mondo assicurativo), Paolo Golinucci e Alessandro Melloni (nomi di rilievo all’interno del settore). In questo contributo di Antonio Barbangelo,

Assicurazioni - Contratto (2) Imc

Speciale Rc Auto: Nell’offerta standard chiarezza e flessibilità

Dovrà essere resa disponibile da tutte le compagnie, con margine di libertà su prezzi e clausole aggiuntive «Favorire una scelta contrattuale maggiormente consapevole da parte del consumatore»: è questo il fine per il quale il ministro dello Sviluppo Economico – sentite le parti interessate, Ania, associazioni degli intermediari e dei consumatori e Ivass) ha promosso

Collaborazione Imc

Speciale Rc Auto: In agenzia anche polizze di compagnie diverse

Collaborazioni tra agenti per ampliare l’offerta Un quindicennio di preventivi su internet non è bastato: gli italiani che cambiano compagnia per rinnovare la polizza Rc auto sono ancora troppo pochi, secondo l’Antitrust. Così dall’autunno scorso è prevista per legge la possibilità che sia lo stesso agente assicurativo a prospettare al proprio cliente la possibilità di

Home Insurance (2) Imc

Da home banking a home insurance: sarà innovazione vera?

Scorrendo all’interno dei siti internet delle varie compagnie troviamo, ormai da un paio di settimane, alcuni riferimenti alla Home Insurance il cui nome, di primo acchito, richiama alla più famosa Home banking che, nel suo piccolo, ha contribuito a migliorare i nostri rapporti con banche e istituti di credito. In realtà, al di  là del

Bilancia

Le prospettive della bancassicurazione danni in Italia

L’esordio della bancassicurazione in Europa risale agli anni ’80 del secolo scorso. Fu la Francia la nazione nella quale iniziò l’attività di distribuzione di prodotti assicurativi (in larga prevalenza del ramo vita) tramite sportelli bancari anziché per il tramite di operatori assicurativi tradizionali (agenti e broker). Le origini della bancassicurazione in Italia risalgono ai primi

Top