Tag Archives: dl 93/2013

La prevenzione in ottica 231/2001 dei “reati privacy”

In attesa della conversione in legge entro il 17 ottobre prossimo, si ricorda che il decreto legge n. 93/2013 – riguardante principalmente la prevenzione e il contrasto della violenza di genere – ha modificato anche la disciplina della responsabilità amministrativa degli enti ampliando l’elenco dei reati presupposto. Precisamente, l’art. 9 del decreto legge citato è

Privacy, scatta la colpa ex 231

Scatta la responsabilità amministrativa delle imprese per l’ipotesi di frode informatica commessa mediante furto di identità digitale e per le violazioni della privacy. E scatta la necessità di adeguare i modelli organizzativi del dlgs 231/2001, per evitare pesanti sanzioni pecuniarie amministrative. La disciplina approvata dal decreto legge 93/2013, oltre a garantire la punibilità d’ufficio, per

Furto d’identità digitale e truffa, rischiano l’autore e l’impresa

Punito il furto di identità digitale utilizzato per commettere una truffa. Il nuovo reato punta l’indice contro l’autore del reato e contro l’impresa per cui lavora, disponendo un doppio livello di sanzioni: penali per il colpevole, amministrative per l’ente di appartenenza. Il decreto-legge n. 93/2013 (dedicato in gran parte alla repressione del cosiddetto «femminicidio») si

Privacy, responsabilità da «231»

I delitti sulla privacy, la frode informatica con sostituzione dell’identità digitale e l’indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito entrano a far parte del catalogo dei reati che fanno scattare la responsabilità delle società a norma del Dlgs 231/2001. A prevederlo è l’articolo 9 del Dl 14/8/2013, n. 93 contenente disposizioni urgenti in materia

Top