Tag Archives: falsificazione

Sentenza - Giurisprudenza (2) Imc

Assicurazioni, non è più reato esporre contrassegni taroccati

Assicurazioni, non è più reato esporre contrassegni taroccati

(Fonte: ItaliaOggi Sette) Falsificare i contrassegni assicurativi o esporre, sul parabrezza dell’auto, un contrassegno taroccato non è più reato è una conseguenza del decreto legislativo n. 7 del 2016 in tema di depenalizzazione di alcune figure di reato. Tale depenalizzazione comprende anche il reato di falso in scrittura privata e con esso anche la falsificazione

Pegognaga Imc

Pegognaga (MN): False polizze per le auto, l’agente intascava i premi

(Fonte: Gazzetta di Mantova) Aveva contraffatto quietanze e contrassegni per diverse migliaia di euro. Condannata a sedici mesi È finita a processo per aver contraffatto sia le ricevute delle quietanze assicurative che i certificati di assicurazione con relativo contrassegno. Al termine dell’udienza di ieri mattina, il giudice Ivano Brigantini l’ha condannata a un anno e

Perugia Imc

False polizze, Regione Umbria truffata

(Autore: Alessandro Antonini – Corriere dell’Umbria Perugia) Tre broker abruzzesi truffano la Regione dell’Umbria per 850mila euro. E inguaiano 19 aziende di giovani imprenditori che adesso vedono a rischio i fondi (già incassati) dei bandi per l’imprenditoria giovanile di palazzo Donini, espletati gli anni scorsi. I carabinieri della sezione di polizia giudiziaria presso la procura

Ferrara: Controlli della polizia municipale, troppe le assicurazioni false. Su 7000 auto 245 non in regola

La campagna «R-assicurati» che si è svolta dal 5 novembre al 10 dicembre, per il controllo della copertura assicurativa dei veicoli a motore, si è conclusa con un bilancio importante per le polizia municipali della provincia. Complessivamente 450 pattuglie, per tre ore al giorno, hanno svolto controlli sui veicoli, per verificare la copertura assicurativa o

Fonsai, indagato anche l’attuario

La Guardia di finanza ha fatto sapere che il nuovo nome iscritto nel registro degli indagati è quello di […], l’attuario incaricato della società che avrebbe partecipato alla falsificazione del bilancio 2010 di Fondiaria Sai Dopo i revisori dei conti, anche l’attuario finisce nel mirino dei pm. Il caso riguarda ancora una volta Fonsai, e

Si allarga inchiesta su FonSai, indagati anche i revisori

Si allarga l’inchiesta sul buco di oltre 600 milioni di euro occultato nel bilancio 2010 di Fondiaria Sai, all’epoca sotto il controllo della famiglia Ligresti. La guardia di finanza di Torino ha infatti notificato, su disposizione dei pm Vittorio Nessi e Marco Gianoglio, ad Ambrogio Virgilio, responsabile della revisione e socio di Reconta Ernst &

ITAS ESTENDE LA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA A TUTTA LA RETE AGENZIALE

La Mutua assicuratrice più antica d’Italia è stata la prima compagnia assicurativa italiana ad aver introdotto la firma elettronica Il Gruppo ITAS Assicurazioni è il primo nel settore assicurativo ad estendere la firma elettronica avanzata a tutta la rete agenziale, sostituendo la firma autografa sui documenti cartacei, come ad esempio le polizze assicurative. “Oggi, sia

Privacy, responsabilità da «231»

I delitti sulla privacy, la frode informatica con sostituzione dell’identità digitale e l’indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito entrano a far parte del catalogo dei reati che fanno scattare la responsabilità delle società a norma del Dlgs 231/2001. A prevederlo è l’articolo 9 del Dl 14/8/2013, n. 93 contenente disposizioni urgenti in materia

Milano - Palazzo Marino Imc

Milano: Un’auto senza l’assicurazione ogni cinque controlli dei vigili

I dati choc della polizia locale: raddoppiata (anche a causa crisi) la percentuale di chi viaggia senza copertura. Polizze scadute per il 50 per cento dei casi, mai stipulate per il 40 per cento Ogni cinque auto fermate, una non è assicurata. È l’impressionante statistica fatta da quei vigili del Radiomobile che si occupano specificamente

Città di Castello - Centro storico Imc (Foto Servizio Comunicazione Istituzionale Regione Umbria)

Città di Castello, truffa alle assicurazioni: denunciate due persone. Falsificavano libretti di circolazione delle auto

I carabinieri di Trestina scoprono che i proprietari delle auto risiedevano a Città di Castello: l’escamotage per ridurre il premio assicurativo Denunciate due persone, in concorso tra di loro, per truffa ai danni dell’assicurazione, falsità materiale e fraudolento danneggiamento dei beni assicurati. Il caso – Dopo circa due mesi di articolate e complesse indagini i

Top