Tag Archives: fopadiva

Pensioni (3) Imc

Il 2017 parte male per i fondi pensione negoziali

Il 2017 parte male per i fondi pensione negoziali

(di Gianfranco Ursino – Plus24) Parte con il freno tirato il 2017 per i fondi pensione negoziali, soprattutto per le linee sottoscritte dai lavoratori più prudenti in termini relativi rispetto alla rivalutazione del Tfr. La leggera ripresa dell’inflazione da inizio anno ha fatto salire il rendimento del Tfr in azienda, che nel primo trimestre 2017

Risparmio - Salvadanaio (5) Imc

Previdenza complementare, le buone fondamenta

(di Carlo Giuro – Milano Finanza) Dal calcolo del fabbisogno finanziario ai profili fiscali, ecco le variabili da considerare prima di iniziare la costruzione di una pensione di scorta In un sistema previdenziale in perenne movimento come quello italiano, con un progressivo ridimensionamento delle prestazioni garantite dal sistema obbligatorio, diviene sempre più indispensabile aderire a

Fopadiva

Il Fopadiva si adegua ai tempi e diventa sostegno economico

(Fonte: La Stampa Aosta) Nato come fondo pensione complementare oltre dieci anni fa, il Fopadiva si adatta allo spirito del tempo e si scopre vero e proprio strumento di sostegno economico, sorta di ammortizzatore sociale a cui ricorrere in questa fase di crisi che sembra non voler passare. Una dimostrazione è il boom di «anticipazioni»,

Pubblica amministrazione Imc

Previdenza complementare, statali poco scortati

(di Carlo Giuro – Milano Finanza) Il tasso di adesione alla previdenza integrativa dei dipendenti pubblici resta basso. Anche per un fisco meno favorevole rispetto al settore privato Il livello di adesione dei dipendenti pubblici alla previdenza integrativa è ancora basso rispetto a quelle che sarebbero le reali necessità prospettiche. Così come riportato nella Relazione

Una scorta di Stato

L’adesione dei dipendenti pubblici ai fondi pensione è ancora limitata. Mefop formula alcune proposte operative per aumentare le iscrizioni ai comparti In attesa di capire come il governo affronterà il nodo della staffetta generazionale nel pubblico impiego, vale la pena analizzare la situazione della previdenza integrativa. Secondo i dati contenuti nella Relazione annuale Covip l’adesione

Fondi previdenziali, serve la spending review

Una differenza di solo l’1% nei costi di gestione può ridurre l’assegno finale del 20%. E, dal momento che la rendita di scorta sarà essenziale, è bene controllare quanto si spende per il fondo pensione Il fattore costo fa davvero la differenza nella costruzione della pensione di scorta. Su orizzonti temporali di 30-40 anni, se

Una scorta di Stato

L’adesione dei dipendenti pubblici ai fondi è bassa. Inoltre manca l’equiparazione con gli altri comparti. Ma il recente avvio di Sirio e Perseo rilancia il settore Un tema molto delicato in materia previdenziale che in Italia meriterebbe più attenzione è quello della previdenza integrativa del pubblico impiego, categoria assimilata a quella dei dipendenti del settore

In Trentino-Alto Adige i contributi al fondo pensione tornano alle aziende

I fondi pensione negoziali di tipo territoriale sono molto attivi nel sostegno alle aziende in virtù della loro vicinanza all’economia locale, anche con soluzioni innovative come quelle varate da Laborfonds, uno dei tre fondi territoriali attivi in Italia accanto a Fopadiva (Valle d’Aosta) e Solidarietà Veneto (Veneto). Il fondo dei dipendenti di aziende operanti in Trentino-Alto Adige ha un tasso di

Fondi pensione (3)

Previdenza sotto casa

I fondi integrativi regionali hanno tassi di adesione di molto superiori alla media nazionale che è ferma al 25,5%. Ecco perché funzionano C’è un dato in controtendenza nel nostro sistema di previdenza complementare. Se infatti il tasso di adesione alla previdenza integrativa si attesta alla fine del 2012 ancora su un modesto 25,5% la partecipazione

Risparmio e previdenza Imc

Previdenza complementare: Ecco il comparto più adatto a ogni categoria di lavoratore

Uno dei grandi temi che riguardano l’Italia è quello della copertura che il sistema previdenziale obbligatorio conferirà alle giovani generazioni. Dal 1996 infatti è pienamente operativo il metodo di calcolo contributivo, con un assegno pubblico che deriverà cioè da una logica assicurativa e non redistributiva come avveniva per le generazioni precedenti. La futura pensione erogata

Top