Tag Archives: giornata nazionale della previdenza

Euro - Banconote (3) Imc

Le 5 bugie sulla previdenza: le anticipazioni e riscatti

Le 5 bugie sulla previdenza: le anticipazioni e riscatti

(Autore: Pasquale Merella, Senior Manager European Investment Consulting – Il Punto, Giornata Nazionale della Previdenza) Completiamo la “collezione” delle cinque bugie sulla previdenza complementare, quelle che – per intenderci – spesso sentiamo dalla gente comune o peggio da chi si professa esperto del settore. Il tema di fondo – purtroppo rimane sempre quello – è

Le 5 bugie sulla previdenza: il Problema demografico

La cornice della Giornata Nazionale della Previdenza rappresenta un momento raro se non unico di formazione finanziaria e previdenziale che permette lo svilupparsi di un dibattito tra i professionisti del settore e il pubblico interessato. Il problema della previdenza complementare sta nella scarsa comunicazione da parte degli operatori e nella quasi totale assenza di momenti

Salvadanaio cassaforte Imc

Fondi pensione, il salvadanaio di domani

La previdenza integrativa dovrebbe essere vista come una forma di investimento flessibile, da cominciare da giovanissimi. E che possa essere utilizzata pure per altri scopi In Italia il patrimonio dei fondi pensione è pari al 7,6% del Prodotto interno lordo, contro una media Ocse del 72%. Gli aderenti a una qualche forma di previdenza complementare

Previdenza, la pensione nel libretto

Oggi in Italia la spesa pubblica per il welfare assorbe la metà del totale, 395 miliardi. Ma la cifra si ridurrà perché ai giovani lo Stato non garantirà più integrazioni. Ecco come correre ai ripari L’Italia vive di welfare: su 801 miliardi di spesa pubblica totale per il 2012, ben 395 miliardi (il 49%) sono

Previdenza integrativa: Una copertura fino all’80%

Per Consultique tale percentuale si raggiunge con Tfr, contributi volontari e del datore di lavoro Che si guardi a un fondo pensione, a un Pip o ad altre forme di accantonamento, non fa differenza. L’importante è cominciare subito a integrare la pensione pubblica. «Fino a quando c’era il modello retributivo, un giovane poteva cominciare a

Risparmio e previdenza Imc

Previdenza: Più garanzie ai giovani

Le ultime proposte sulle pensioni riguardano i lavoratori anziani. Ma oggi i maggiori rischi di vivere una vecchiaia in povertà li corrono le nuove generazioni. Se non si interviene presto. Ecco come Il tema delle pensioni è tornato in primo piano nei lavori che preparano il congresso del Pd. Uno dei candidati alla direzione del

Pensioni: Pronti al nuovo welfare

L’austerity in Europa ha colpito la previdenza complementare mentre l’Italia è intervenuta sul primo pilastro. Così ora i fondi vogliono un ruolo di primo piano nelle prossime riforme di sanità e assistenza Il conto più salato della grande recessione iniziata nel 2008 in Italia lo hanno pagato le future pensioni. Nel 2011, quando il Paese

Previdenza: I divora-pensione

In attesa che il Parlamento trovi una strada per applicare ai trattamenti dorati un contributo di solidarietà che passi il vaglio della Corte Costituzionale, si fa più evidente lo squilibrio del sistema. Che fa pagare un conto troppo salato ai 40enni I quarantenni di oggi avrebbero bisogno di super poteri per difendere la loro futura

Pensioni, ci vuole la stampella

Oggi lo Stato trasferisce risorse all’Inps affinchè l’ente possa erogare gli assegni. Ma per chi avrà il puro metodo contributivo non ci saranno più integrazioni. Ecco perché bisogna pensarci da soli Magre pensioni e conti in rosso. È questa la fotografia che emerge dalla relazione annuale dell’Inps. Nel 2012 la gestione finanziaria di competenza della

Palazzo Castiglioni (Foto di Giovanni Dall'Orto) Imc

“WELFARE COMPLEMENTARE: UNA RISORSA PER IL PAESE” – MILANO, 15 LUGLIO

“La prima forma di welfare state è la cultura, la formazione e in questo campo lo Stato, dopo aver dismesso l’educazione civica nelle scuole, ha abdicato anche a questo suo importante ruolo. Si spende tantissimo per la formazione nel nostro Paese, ma si spende male e spesso inutilmente”. Di questo rilevante aspetto della vita sociale

Top