Tag Archives: giudice di pace

Sentenza - Giurisprudenza (2) Imc

Rc auto, scatola nera e prova piena (secondo l’art. 145-bis del Codice delle Assicurazioni)

Rc auto, scatola nera e prova piena (secondo l’art. 145-bis del Codice delle Assicurazioni)

Il contributo che segue – a proposito della nuova formulazione dell’articolo 145-bis del Codice delle Assicurazioni Private (così come modificato dalla legge Concorrenza 124/2017) e degli aspetti giuridici collegati – è stato curato dall’Ing. Girolamo Cirrincione, componente (tra l’altro) del Comitato Scientifico di Insurance Skills Jam – Il Convivio Assicurativo Rc auto, scatola nera e prova

Sentenza (6) Imc

Premio assicurativo, la risoluzione di diritto obbliga alla prima rata

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In caso di risoluzione del contratto di assicurazione a seguito del mancato pagamento del rinnovo, l’assicuratore conserva il diritto ad incassare la prima rata del premio, considerato che il cosiddetto «periodo di tolleranza» scade il quindicesimo giorno successivo alla scadenza. Lo ha stabilito il Giudice di Pace

Polizia municipale - Controlli Imc

Ok ai controlli fai-da-te per revisioni e assicurazioni

(di Stefano Manzelli – ItaliaOggi) Vigili, polizia e carabinieri possono utilizzare qualsiasi ausilio elettronico per individuare in strada i furbetti dell’assicurazione e della revisione periodica. E se non riescono a fermare immediatamente il trasgressore possono sempre notificargli a casa il verbale oppure l’invito ad esibire documenti. Lo ha ribadito il giudice di pace di Brescia

auto-incidente-5-imc

Tamponamento a catena, nessuna responsabilità per il veicolo fermo

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In caso di tamponamento a catena, la presunzione di corresponsabilità tra i veicoli coinvolti non trova applicazione per il conducente che al momento dell’impatto sia riuscito ad arrestare la propria auto senza urtare – fino al momento del successivo tamponamento – quella che lo precedeva. Lo ha

Sentenze tribunali Imc

Sinistri stradali, paga le spese di giudizio la vittima che non accetta l’offerta congrua

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In un procedimento di risarcimento del danno da infortunio stradale, il rifiuto di una «offerta congrua» da parte del responsabile del sinistro, o comunque della sua compagnia assicurativa, comporta la condanna alle spese di giudizio della parte vittoriosa. Lo ha stabilito il giudice di pace di Palermo,

Giudice - Sentenza Imc

Cancello automatico difettoso: il condominio risarcisce i danni all’auto anche se il proprietario sapeva del guasto

(di Lucia Izzo – Studio Cataldi) L’impianto automatico è sottoposto alle direttive UE e il condomino è ‘consumatore’ che va tutelato. Ente di gestione responsabile ex artt. 2051 e 2043 c.c. Cancello automatico difettoso, brutta batosta per il condomino che subisce danni al proprio veicolo a causa della chiusura asimmetrica dell’impianto. A doverlo risarcire è

Attraversamento animali selvatici Imc

Sinistri con fauna selvatica: novità per i risarcimenti

(Autore: Marta Buffoni – Quotidiano del Diritto) Pericolo, animali vaganti! Questo l’aware che spesso, ma non sempre, appare sulle strade italiane ubicate in luoghi interessati dalla presenza di fauna selvatica invitando l’automobilista ad adeguare la propria condotta di guida a tali particolari circostanze. Nonostante le normali cautele adottate nella circolazione su strada, il comportamento degli

Sentenza - Giurisprudenza Imc

Sinistri stradali, inopponibili al terzo trasportato le limitazioni del contratto assicurativo

(Autore: Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In un sinistro stradale, il terzo trasportato che avvii un’azione diretta contro l’assicurazione del proprietario del veicolo su cui viaggiava ha diritto ad essere risarcito per le lesioni subite anche se il conducente non era provvisto di patente idonea. E ciò anche qualora il contratto assicurativo escluda

Il parcheggiatore risponde dei danni al veicolo anche con il cartello “incustodito”

Il parcheggiatore privato risponde dei danni al veicolo in quanto il parcheggio è da considerarsi contratto di deposito con obbligo di custodia da parte del depositario. Il principio è stato affermato dal Giudice di Pace di Taranto con la sentenza n. 1423 del 21 maggio 2014. Il fatto – Un automobilista chiedeva la condanna al

RCA, l’attacco Ania ai Giudici di pace del Sud

Le Assicurazioni attaccano i Giudici di pace di alcune zone a rischio incidenti Si fa sempre più calda la polemica sulla RCA. Adesso, l’Ania (l’Associazione delle Assicurazioni) apre il capitolo “Giudici di pace del Sud“. Nel 1991, dice la Confindustria delle Compagnie, la legge che istitutiva i Giudici di pace (legge 374) prevedeva l’incompatibilità tra

Top