Tag Archives: margine intermediazione

Banca Generali HiRes (3)

Banca Generali, utile 2018 in calo a 180 milioni

Banca Generali, utile 2018 in calo a 180 milioni

L’istituto bancario del Leone ha registrato un aumento delle management fees (+8% a 634 milioni) e delle altre commissioni ricorrenti (+18% a 69 milioni). L’utile netto ha risentito dell’andamento dei mercati finanziari, che avevano invece sospinto l’indicatore nel 2017. In crescita i costi operativi (+4,6% a 196,6 milioni). Positivo l’andamento delle masse totali, in aumento del 3% a

Banca Generali, utili al massimo storico nel 2017

L’istituto bancario del Leone di Trieste chiude l’esercizio con tutti gli indicatori principali in rialzo: +31% a 204,1 milioni di Euro per l’utile netto, +19% a 587,1 milioni per le management fees, +17% a 55,7 miliardi per le masse totali e raccolta netta a 6,9 miliardi (+21%), con le soluzioni gestite che segnano un +129%

Gian Maria Mossa (4) Imc

Mossa (Banca Generali): «Bene l’utile, svolta nella consulenza»

(di Isabella Della Valle – Il Sole 24 Ore) L’utile netto sale a 56,2 milioni, quasi il doppio rispetto ai 29,4 milioni dello stesso periodo del 2016 Via libera ai risultati del primo trimestre 2017 per Banca Generali. I tre mesi iniziali del 2017 si sono rivelati molto tonici, come dimostra la crescita dell’utile netto

Banca Generali, giù gli utili ma la raccolta è da record

(di Luigi Dell’Olio – Il Piccolo) In crescita anche le masse gestite e amministrate, si rafforzano ancora gli indici patrimoniali. In calo il dividendo proposto. Titolo ok a Piazza Affari Il minore impatto di alcune componenti straordinarie, come le commissioni di performance, penalizza i conti di Banca Generali (nella foto, la sede operativa di Milano),

Banca Generali - Sede Milano Imc

Banca Generali, più consulenza e focus sul digitale

(di Vittorio Carlini – Il Sole 24 Ore) La raccolta netta a fine del 2016 è prevista oltre i 5 miliardi Costi in rialzo: l’istituto indica che sono spese per la crescita. Nel terzo trimestre del 2016 ricavi e redditività in aumento sul 2015. Sui nove mesi il fatturato e i profitti netti sono invece

IBL Banca HiRes

Ibl Banca, utile in crescita e partnership con Allianz

(di Anna Messia – Milano Finanza) L’istituto che opera nella cessione del quinto dello stipendio, ha appena chiuso il bilancio dei nove mesi con un utile netto consolidato di 57,1 milioni, il 37,2% in più dello stesso periodo dello scorso anno. E prepara nuove acquisizioni dopo il portafoglio di 300 milioni rilevato da Barclays in

Giacomo Campora HP Imc

Dai consulenti maxi cedola per Allianz

(di Andrea Giacobino – Milano Finanza) Consulenti finanziari e private banker fanno bene ai conti di Allianz Italia. La controllata Allianz Bank Financial Advisors (Fa), rete di quasi 2.300 consulenti e banker guidata da Giacomo Campora (che è anche dg di Allianz Italia) ha distribuito alla controllante un dividendo di 18,3 milioni a valere sull’utile

Gian Maria Mossa (2) Imc

Banca Generali, sale la raccolta

(di Isabella Della Valle – Il Sole 24 Ore) Mossa: «Siamo sopra il consenso degli analisti». Utile a 29,4 milioni Banca Generali ha approvato i risultati relativi al primo trimestre 2016. Un trimestre complesso dove la volatilità dei mercati ha penalizzato alcune importanti voci di bilancio, prima tra tutte l’utile netto sceso a 29,4 milioni

Alessandro Castellano (2) Imc

Sace, utile netto a 407 milioni di Euro nel 2015 (+6%)

Balzo dei premi lordi per la società della Cassa Depositi e Prestiti: +54,8% a 483,8 milioni di Euro. Calo del 23,7% per i sinistri (a 258,7 milioni). Il portafoglio delle operazioni a sostegno di export e internazionalizzazione supera quota 40 miliardi di Euro (+11,6%) Il Consiglio di Amministrazione di SACE, società del Gruppo CDP, ha

Banca Generali HiRes (2)

Banca Generali «oltre» i fondi: private banking e consulenza contro l’effetto dei tassi-zero

(di Vittorio Carlini – Il Sole 24 Ore) Nei primi nove mesi conti in rialzo. I costi sono aumentati ma meno dei proventi operativi: l’istituto sottolinea che il rapporto cost/income è sceso in un anno dal 35,4% al 32,5%. Acquisizioni: sul tavolo anche l’opzione che riguarda le fiduciarie Sviluppare l’attività di private banking, senza escludere

Top