Tag Archives: masse amministrate

Banca Generali, utili al massimo storico nel 2017

L’istituto bancario del Leone di Trieste chiude l’esercizio con tutti gli indicatori principali in rialzo: +31% a 204,1 milioni di Euro per l’utile netto, +19% a 587,1 milioni per le management fees, +17% a 55,7 miliardi per le masse totali e raccolta netta a 6,9 miliardi (+21%), con le soluzioni gestite che segnano un +129%

Matteo Del Fante (Foto Marmorino / Newpress) Imc

Poste Italiane, la crescita dei ricavi continua anche nel terzo trimestre 2017

I ricavi totali consolidati salgono del 2% a 26,3 miliardi di Euro, mentre sono in calo sia il risultato operativo (-1,7% a 1,18 miliardi) che l’utile netto consolidato (-10,3% a 7224 miliardi). Crescono le masse gestite ed amministrate (505 miliardi, +2,5% rispetto a fine 2016). Per quanto riguarda i servizi assicurativi ed il risparmio gestito, il comparto

Matteo Del Fante (Foto Marmorino / Newpress) Imc

Poste Italiane, ricavi e risultato operativo in crescita dopo il primo semestre 2017

I ricavi totali consolidati salgono del 2% a 18 miliardi di Euro. +0,5% a 847 milioni per il risultato operativo consolidato, mentre l’utile netto consolidato scende a 510 milioni (-9,7%). Le masse gestite e amministrate raggiungono quota 500 miliardi (+1%). Per quanto riguarda i servizi assicurativi ed il risparmio gestito, il comparto registra ricavi e

Massimo Doris (2) Imc

«Mediolanum punta su Pir e protezione»

(di Isabella Della Valle – Il Sole 24 Ore) L’ad Massimo Doris: «Vogliamo diventare l’unica banca dei nostri clienti. Utile in calo ma 2016 secondo anno migliore di sempre» Il gruppo Mediolanum ha archiviato il 2016 con un utile netto di 393,5 milioni, in calo del 10% rispetto ai 438,6 del 2015, il totale delle

Massimo Doris (2) Imc

Banca Mediolanum tocca il record nelle commissioni di gestione

(di Anna Messia – Milano Finanza) Il gruppo chiude i primi nove mesi con un utile netto consolidato di 305 milioni di euro, -2% rispetto a settembre 2015. Mentre la raccolta netta relativamente alle attività in Italia tocca 3,925 miliardi, il 30% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ad ottobre raccolti altri

Gian Maria Mossa (3) Imc

Banca Generali in vetta: «Una raccolta record tra paure e tassi zero»

(di Achille Perego – QN Economia & Lavoro) «Abbiamo toccato quota 2 miliardi di euro, mentre le masse gestite sono a 42,5 miliardi. Merito dei nostri prodotti», dice il dg Gian Maria Mossa In una stagione di tassi vicini allo zero e mercati volatili a cui aggiungere i timori creati dall’introduzione del bail-in e dal

Gian Maria Mossa (3) Imc

Banca Generali, Gian Maria Mossa nominato direttore generale

Il Cda di Banca Generali ha nominato il condirettore generale Gian Maria Mossa (nella foto) quale nuovo direttore generale, a riporto dell’amministratore delegato Piermario Motta. L’incarico (che avrà effetto dal prossimo 1° aprile) si inserisce – si legge in una nota – “nel percorso di forte crescita della banca, sia in termini di masse amministrate,

Paolo Molesini Imc

Molesini (Fideuram), il Vita resterà il nostro driver

(di Carlo Cerutti, MF-DowJones – Milano Finanza) Banca Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking ha chiuso il 2015 con un utile netto di 747 milioni, in crescita del 28% rispetto allo stesso periodo del 2014. La raccolta netta è di 7,8 miliardi di euro, in forte crescita rispetto all’esercizio 2014 (+116%). Al 31 dicembre le masse amministrate

Piermario Motta (5) Imc

Banca Generali, l’utile vola a 204 milioni (+27%)

Il numero uno Motta: «Anche a febbraio la raccolta è partita a livelli record e per i primi due mesi del 2016 stimiamo un saldo superiore al miliardo» Banca Generali ha approvato ieri i risultati preliminari di bilancio al 31 dicembre 2015. Le cifre emerse sono significative perché mostrano una forte crescita di tutti i

Massimo Doris (2) Imc

Mediolanum, utile e ricavi oltre le attese

(di Francesco Nardini – Milano Finanza) Utile e ricavi oltre le attese per Mediolanum. La società di risparmio gestito ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un utile netto consolidato pari a 311,4 milioni (+26%) e ha deciso di distribuire un acconto di 0,16 euro sul dividendo del bilancio 2015. La progressione dell’utile netto

Top