Tag Archives: ordinanza

Sentenza - Giurisprudenza (2) Imc

Sinistri, alla Consulta il mancato risarcimento per i danni all’auto da sconosciuto

Sinistri, alla Consulta il mancato risarcimento per i danni all’auto da sconosciuto

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) Il giudice di Pace di Avezzano (ordinanza 30 giugno 2017 n. 34) ha sollevato la questione di costituzionalità dell’articolo 283 Codice Assicurazioni nella parte in cui non prevede il risarcimento del danno in favore del proprietario del veicolo coinvolto in un sinistro stradale con un’auto pirata, qualora

Corte Cassazione (3) Imc

Rc auto, la compagnia ritardataria risarcisce anche oltre il massimale

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) Nella Rca, il danno derivante dal ritardato pagamento da parte dell’istituto assicurativo non può limitarsi ai soli interessi di mora ma deve coprire la maggior somma, anche eventualmente oltre il massimale, che l’assicurato deve pagare proprio a causa dell’inadempimento della compagnia di assicurazione. Lo ha stabilito la

Cassazione - Esterno Imc

Per la durata della fideiussione fa testo l’accordo fra le parti

(di Laura Ambrosi – Quotidiano del Diritto) La proroga dei termini di accertamento non prolunga la garanzia. Solo una previsione contrattuale può «legare» l’assicurazione alla scadenza per i controlli La proroga dei termini di accertamento dell’amministrazione finanziaria, non si riflette automaticamente sulla durata della fideiussione rilasciata per un rimborso Iva. A fornire questo chiarimento è

auto-incidente-5-imc

Rc auto, indennizzo diretto con più veicoli

(di Maurizio Caprino – Il Sole 24 Ore) Per la Cassazione la procedura «semplificata» si applica anche se sono coinvolti più di due mezzi. Unica eccezione è quando sono responsabili anche altri conducenti. I giudici hanno considerato la formulazione letterale dell’articolo 149 del Codice alla luce dell’opportunità di estendere gli snellimenti Il risarcimento diretto dei

Corte Cassazione (3) Imc

Il ridimensionamento del danno biologico diminuisce l’erogazione Inail e anche l’assicurazione civile

(Giampaolo Piagnerelli – Quotidiano del Diritto) Sul fronte del danno biologico il soggetto danneggiato e guarito nel corso del tempo non può pretendere che la decurtazione del danno riconosciuta dall’Inail non possa non comportare anche una diminuzione sul fronte dell’assicurazione civile. Questo in estrema sintesi il complesso principio di diritto espresso dalla Cassazione con l’ordinanza

Assicurazioni - Dematerializzazione Imc

Il certificato di proprietà torna ad essere solo digitale

(di Guglielmo Saporito – Quotidiano del Diritto) I giudici amministrativi si occupano del rapporto tra documento cartaceo e documento digitale in una controversia tra Aci e gli studi di consulenza automobilistica associati all’Unasca. Quando il giudice amministrativo annulla con sentenza un provvedimento, quest’ultimo è cancellato e non più applicabile. Poiché i gradi di giudizio sono

Buche stradali Imc

Spetta al comune provare che la vittima poteva evitare la buca

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In una causa di risarcimento per infortunio dovuto al manto stradale sconnesso, una volta accertato il nesso causale con il danno subito, la vittima ricorrente non deve anche dimostrare l’effettiva «pericolosità» della cosa. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, con l’ordinanza 5 settembre 2016 n. 17625,

Corte Costituzionale - Palazzo della Consulta (2) Imc

La responsabilità dei magistrati va alla Consulta

(di Giovanbattista Tona – Quotidiano del Diritto) Il sospetto dell’incostituzionalità porta la riforma della responsabilità civile dei magistrati alla Consulta. Con un’ordinanza del 10 maggio scorso, il Tribunale di Genova (presidente Costanzo, relatore Lucca) ha sollevato questione di legittimità costituzionale sull’articolo 3, comma 2, della legge 18/2015, che ha abrogato l’articolo 5 della legge 117/88,

Cassazione - Esterno Imc

Salute, danno da provare

(di Lorenzo Allegrucci e Lucia Prete – ItaliaOggi) Ordinanza della Cassazione sulla responsabilità del datore di lavoro. La malattia non sempre dovuta a insalubrità Il datore di lavoro non è per forza responsabile della malattia del lavoratore derivante da causa di servizio. Secondo la Corte di Cassazione infatti «la riconosciuta dipendenza delle malattie da una

Corte Cassazione (4) Imc

Danno cagionato da cose in custodia

Nuovo contributo dello Studio Graziotto, questa volta a cura da Federica Barreca. La responsabilità è esclusa tutte le volte che si dimostri che il danno si sia verificato per un evento non prevedibile e non superabile con la normale diligenza in relazione alla natura della cosa Danno cagionato da cose in custodia – Art. 2051

Top