Tag Archives: pos

Ordini professionali Imc

Dalla polizza sanitaria al Pos, chance a 360° per i professionisti

Dalla polizza sanitaria al Pos, chance a 360° per i professionisti

(di Simona D’Alessio – ItaliaOggi Sette) ItaliaOggi Sette fa il punto sulle iniziative delle Casse a disposizione degli iscritti Uno stato sociale «robusto» (anche) nel 2016: è quello delineato dalle Casse previdenziali dei professionisti, mediante il finanziamento di misure di welfare «integrato», per coprire esigenze di iscritti e loro congiunti lungo tutto l’arco della vita.

Professionisti - POS Imc

Pos, arrivano le sanzioni per artigiani e professionisti: multe fino a 1.500 euro e rischio sospensione

(Autore: Federica Micardi – Il Sole 24 Ore) Mano pesante per professionisti e artigiani privi del Pos, sanzioni fino a 1.500 euro e sospensione dell’attività per chi non si adegua. È quanto prevede il disegno di legge 1747 presentato in Senato il 22 gennaio scorso. L’obbligo del Pos (l’apparecchio che consente di pagare con il

Scatta l’obbligo del Pos, dagli idraulici agli antennisti a chi si può chiedere di pagare con il bancomat

Scatta oggi, lunedì 30 giugno, l’obbligo del Pos per esercenti, commercianti, professionisti e aziende. Quindi anche autotrasportatori, imprese di costruzioni, idraulici, falegnami, elettricisti, antennisti, manutentori di caldaie. Questo significa che questi operatori dovranno avere la “macchinetta” che consente ai clienti di pagare con il bancomat oltre la soglia dei 30 euro. Tutto chiaro, dunque? In

Professionisti, Pos (quasi) obbligatorio

Da fine mese in vigore la norma, ma dipende dal contratto con il cliente. Sono al momento escluse multe in assenza della «macchinetta» Dal 30 giugno se andate a pagare l’onorario di un professionista ricordatevi di portare il libretto d’assegni, il bancomat o la carta di credito. Questo vale, naturalmente per le cifre superiori ai

Il 30 giugno scatta l’obbligo di bancomat per le parcelle

Manca poco più di un mese all’entrata in vigore dell’obbligo di Pos per tutti i professionisti, già scattato in misura limitata lo scorso 28 marzo (solo per chi abbia superato la soglia di 200mila euro di fatturato nello scorso esercizio). Ma il provvedimento è stato accompagnato da una coda di polemiche da parte delle categorie

Pos professionisti: Si parte dal 30 giugno senza soglie di fatturato

Dal 30 giugno 2014 per importi superiori a 30 euro tutte le imprese e i professionisti, a prescindere dal fatturato dichiarato nell’anno precedente, dovranno garantire ai loro clienti la possibilità di effettuare pagamenti tramite Pos. Questa è la situazione in relazione al quadro normativo e regolamentare attualmente vigente, fatta salva l’emanazione entro tale termine di

Pos obbligatorio, il Tar del Lazio respinge lo stop chiesto dal Consiglio nazionale degli Architetti

Dal 30 giugno i professionisti dovranno dotarsi di Pos e consentire al cliente che lo chieda il pagamento della parcella attraverso il bancomat. E questo a partire da un importo di 30 euro. Il Tar del Lazio, infatti, non ha accolto la richiesta di sospensiva avanzata dal Consiglio nazionale degli Architetti (ma ora il Tar

Slitta il Pos per professionisti e imprese

Proroga fino a giugno 2015 ma il Governo corregge: d’accordo per un rinvio fino a giugno 2014. Ai fini della tracciabilità il vincolo di pagamento con il bancomat non si estende alle carte di credito L’obbligo del Pos per professionisti e imprese slitta al 30 giugno 2015. Forse. Il Governo, infatti, potrebbe anticipare il tutto

Imprese e professionisti: obbligo di bancomat per i pagamenti oltre i 30 euro

In Gazzetta il decreto che obbliga professionisti e imprese ad accettare i versamenti tracciati. Vincolo per prestazioni sopra i 30 Euro e con 200mila Euro di fatturato Dal 28 marzo 2014 diventa operativo l’obbligo di accettare pagamenti con Pos per acquisti da parte di privati di prodotti e servizi di importo superiore a 30 euro.

Top