Tag Archives: reti distribuzione

Salvatore Rossi (4) Imc

Assicurazioni, Rossi (IVASS): Dai big data vantaggi ma anche rischi privacy

Assicurazioni, Rossi (IVASS): Dai big data vantaggi ma anche rischi privacy

(Fonte: Borsa Italiana / Il Sole 24 Ore Radiocor Plus – #2) Big data e la digitalizzazione sono un’opportunità per il settore assicurativo, sia per le compagnie, sia per i clienti, ma al tempo stesso possono aprire la strada a discriminazioni e soprattutto a problemi di privacy. Lo ha sottolineato Salvatore Rossi (nella foto), presidente

CGPA Europe Italia HiRes (2)

III Osservatorio Europeo CGPA Europe, gli intermediari sempre leader nella distribuzione assicurativa

La nuova edizione dell’Osservatorio Europeo degli Intermediari Assicurativi di CGPA Europe stima al 53% la quota di mercato nella distribuzione con una netta prevalenza nel ramo danni (65%). Diminuiscono gli agenti (-3% in Italia), crescono i broker (+5% in Italia). La distribuzione assicurativa al 7,9% del PIL europeo (8,9% in Italia) Gli intermediari professionali conservano

Digital Insurance Business - Digitalizzazione Imc

Assicurazioni, sarà cyber-polizza

(di Anna Messia – Milano Finanza) McKinsey: tanti italiani prima di andare in agenzia s’informano sul web per decidere su Rc Auto e altri rischi. Le compagnie dovranno adeguare l’offerta Le assicurazioni italiane nel digitale brillano rispetto ai concorrenti europei. La maggioranza delle compagnie riesce a presentare al cliente un preventivo Rc Auto quasi in

Spese - Fiscalità - Compilazione Unico Imc

Previdenza complementare, la leva fiscale favorisce i più facoltosi

(di Federica Pezzatti – Plus24) La deducibilità è poco adatta a incentivare le nuove generazioni Nonostante non ci sia ancora la piena portabilità del contributo datoriale, i Pip in questi anni hanno già fatto molta strada. Su un totale di circa 6,5 milioni di aderenti a fine del 2014, i Pip “nuovi” (in linea con

Calcolo - Trasferimento Imc

Previdenza complementare, la portabilità conviene a banche e assicurazioni

(di Gianfranco Ursino – Plus24) Pip e fondi pensione aperti aumentano le dimensioni ma i costi non scendono. Motivo? Le reti vanno remunerate Il bacino di potenziali iscritti alla previdenza complementare è ancora pressoché illimitato. A quasi nove anni dall’avvio della riforma, la previdenza integrativa non ha minimamente raggiunto l’auspicata platea di aderenti. Eppure con

Investimenti alternativi Imc

Banche in buona “compagnia”

(Autore: Mariano Mangia – Repubblica Affari & Finanza) Per ottimizzare la distribuzione delle polizze agli sportelli anche i colossi del settore hanno scelto la strada della finanza. Il grande duello tra Generali e Allianz Le polizze assicurative sono ormai prodotti di investimento e vengono collocati con maggiore efficacia da sportelli bancali e postali e dalle

Social media (2) Imc

Connected Insurer: i driver del cambiamento nelle assicurazioni

Rilanciamo anche su Intermedia Channel la prima parte dell’articolo curato da Amato Della Vecchia (Managing Director), Nicola Bosisio e Laura Gargasole (entrambi Senior Manager) di Accenture Strategy e contenuto nell’ottavo Rapporto Speciale “Looking Forward – La Trasformazione Digitale. Aggiungere tecnologia al business per ottenere l’Effetto Moltiplicatore” di Accenture, pubblicato con l’edizione italiana di “Harvard Business

FMDS Group (2)

FMDS GROUP E CNP ITALIA PRESENTANO LYBRA, NUOVA SOLUZIONE PER LA PROTEZIONE DEL CREDITO

FMDS Group, società di consulenza di direzione, ha presentato una nuova soluzione assicurativa CPI (Credit Protection Insurance) destinata alle reti di distribuzione di prodotti del credito. Lybra – questo il nome della nuova soluzione – è stata progettata con CNP Italia, che ne assicura il rischio, ed è affidata in esclusiva a FMDS Agency, agenzia

Rapporto assicurazioni: E il semestre positivo trainerà la ripresa fino al 2020

Dopo un 2012 da dimenticare s’inverte la tendenza graziue agli ottimi risultati registrati dal ramo vita e le compagnie si riorganizzano Un mercato ancora in crisi ma con deboli segnali di ripresa e di rinnovata fiducia da parte degli investitori. Segnali che, stando alle previsioni, si consolideranno nei prossimi anni portando il comparto a raggiungere

Nuove tasse, favorite le polizze vita e i fondi pensione

La legge di stabilità che sarà discussa oggi in consiglio dei ministri prevede un aumento della tassazione sui capital gain degli investimenti finanziari (esclusi i titoli di Stato) dall’attuale 20% al 22% e un aumento dell’imposta di bollo sulle comunicazioni relative ai prodotti finanziari dall’1,5 per mille di quest’anno all’1,65 per mille. Una manovra che,

Top