Tag Archives: richiesta danni

Rischio - Analisi - Gestione Imc

La gestione familiare di Agenim

La gestione familiare di Agenim

(di Federica Pezzatti – Plus24) La relazione sulla Srl del fondo agenti individua le anomalie. Chiesti i danni agli amministratori Nella migliore delle ipotesi si può parlare di una “gestione domestica”, nella peggiore si potrebbe pesare a situazioni più complesse. Così si può definire la vicenda della società a responsabilità limitata Agenim, partecipata al 99,99%

Carige: Assicurazioni, conto da 70 milioni

Battaglia legale Carige, il nuovo management chiede i danni al clan Berneschi, il vecchio capo Menconi cita in tribunale 22 consiglieri d’amministrazione: «Non potevano non sapere» La cifra è da capogiro. Eppure, spiegano dalla banca, «è una stima al ribasso», destinata ad aumentare con la presentazione di nuova documentazione. Carige Assicurazioni vuole 70 milioni di euro

Agrusti: «Sempre stato corretto, chiederò i danni alla Compagnia»

Parla l’ex direttore finanziario del gruppo triestino Raffaele Agrusti (nella foto, di Giuliano Koren-Trieste), per anni potente direttore finanziario del colosso Generali, reagisce alla bufera giudiziaria pronto a far valere la sua verità. L’ex top manager, chiamato in causa con l’ex Ceo Giovanni Perissinotto, rompe una tradizione di riservatezza per chiarire di volere chiedere i

Generali vuole 72 milioni da Perissinotto

Ricorso di 90 pagine al giudice del lavoro per la gestione dal 1998 al 2001. L’ex Ceo: «Sono assolutamente tranquillo» Un ricorso di 90 pagine fitte di riferimenti ma soprattutto di contestazioni precise e determinate sull’operato di Giovanni Perissinotto. Un ricorso in cui Assicurazioni Generali chiede all’ex Ceo la cifra astronomica di 60 milioni di

Generali chiede 60 milioni all’ex ad

Richiesta danni a Perissinotto: il ricorso contro il precedente ceo solo per la gestione fino al 2001, prima della nomina a capoazienda. Agrusti rinuncia alla liquidazione in attesa di processo Una richiesta danni all’ex amministratore delegato delle Generali, Giovanni Perissinotto (nella foto, di Interpress – Venezia), limitata nel tempo (fino al 2001 quando ricopriva la

«Generali, Finint uscirà non appena possibile»

Marchi: «Una richiesta danni dal Leone? Siamo tranquilli» «Intendo vendere le azioni Generali il prima possibile». Enrico Marchi (nella foto) guida con Andrea De Vido la Finint, finanziaria che del Leone è azionista attraverso Ferak con l’1,02% ed Effeti (Ferak-Crt) con il 2,15%. Tre operazioni effettuate con Trieste quando ai vertici c’era Giovanni Perissinotto sono

Generali valuta richiesta danni a Finint

Dopo le richieste di indennizzo agli ex vertici, faro puntato sulle operazioni con la finanziaria dei veneti Marchi e De Vido Per Generali la causa di lavoro promossa contro l’ex amministratore delegato Giovanni Perissinotto e l’ex direttore generale Raffaele Agrusti, potrebbe rappresentare solo un tassello di una strategia legale di più ampio respiro. A quanto

Incidenti: basta mettere in mora l’assicurazione per citare per danni il responsabile del sinistro

Nella responsabilità civile auto la richiesta di indennizzo inviata solo all’assicurazione è valida per chiamare eventualmente in giudizio anche il diretto responsabile del danno In caso di incidente stradale è sufficiente mettere in mora l’assicurazione per poter chiedere in giudizio i danni al responsabile materiale del sinistro: e ciò anche se a quest’ultimo non è

Sinistri, tre mesi per chiedere i danni

Il danneggiato deve chiedere il risarcimento nei tempi ristretti, pena la perdita di ogni diritto. Il nuovo termine di decadenza non è soggetto né a interruzione né a sospensione La vittima di un sinistro stradale deve chiedere senza indugio il risarcimento del danno, pena la perdita di ogni diritto a ricevere il giusto ristoro del

Vicenza: Polizze non riconosciute, che beffa

Sarebbero centinaia gli automobilisti vicentini che hanno sottoscritto a prezzi molto ribassati la Rc auto con una compagnia romena. Quelle assicurazioni sono carta straccia ma la società non lo ha comunicato ai suoi clienti. Già presentate le prime denunce Quei cedolini sono carta straccia, almeno in Italia. Costeranno anche poco, ma non valgono nulla, perché

Top