Tag Archives: tar

Consiglio di Stato - Palazzo Spada (Foto Giustizia Amministrativa) Imc

Nelle gare pubbliche più margine per escludere operatore colpevole di gravi e dimostrati illeciti professionali

Nelle gare pubbliche più margine per escludere operatore colpevole di gravi e dimostrati illeciti professionali

Nuovo contributo curato da Fulvio Graziotto, titolare dello Studio Graziotto. Fermo restando il principio di tassatività delle cause di esclusione, l’esigenza di contenere la discrezionalità delle stazioni appaltanti e garantire omogeneità di prassi e di valutazioni non può essere spinta fino al punto di leggere la seconda parte dell’art. 80, comma 5, lett. c) del

avvocati-giurisprudenza-normativa-imc

ONIX Asigurari, non ha più efficacia il divieto di assunzione di nuovi affari in Italia

Con un avviso diffuso attraverso i propri canali istituzionali, l’IVASS ha dato atto del venire meno, a partire dallo scorso 17 gennaio, dell’efficacia del provvedimento di divieto di assunzione di nuovi affari adottato dall’Istituto nel 2013 al fine di tutelare in via d’urgenza gli assicurati ed i beneficiari italiani nei confronti della compagnia di assicurazione ONIX,

Consiglio di Stato - Palazzo Spada Imc

Regolarità Durc negli appalti, decidono Tar e Consiglio di Stato

(Fonte: Il Sole 24 Ore) Devono essere i giudici amministrativi (Tar e Consiglio di Stato) e non i tribunali civili a decidere sulla regolarità dei Durc presentati dalle imprese nelle gare d’appalto. Lo ha chiarito definitivamente il Consiglio di Stato (nella foto, Palazzo Spada a Roma) con la sentenza n.10/2016 depositata il 25 maggio dall’Adunanza

Firenze Imc

Firenze: Nuovo stadio, Unipol al Tar per vedere il progetto dei Della Valle

(Autore: Ernesto Ferrara – La Repubblica Firenze) La società proprietaria dei terreni di Castello lo aveva chiesto al Comune che ha detto no. Secondo Palazzo Vecchio, se si svela il piano la Fiorentina potrebbe chiedere i danni Nuovo stadio, si mette di mezzo Unipol. La società proprietaria dei terreni di Castello – dove per almeno

L’ANIA chiude la porta alla contrattazione collettiva nazionale di categoria?

Durante il suo lungo intervento di questa mattina a Roma nel corso dei lavori dell’assemblea annuale dell’ANIA, il Presidente dell’associazione delle imprese assicurative Aldo Minucci ha toccato anche l’argomento sulla distribuzione affermando che “alla luce degli esiti del procedimento (dell’Antitrust – ndIMC) – conclusosi peraltro senza applicazione di alcuna sanzione – e dei conseguenti impegni

Le polizze delle Ulss venete finiscono al Consiglio di Stato

Oltre alla tangentopoli, la parentopoli nella sanità. Nel ricorso di Marsh si ipotizza un conflitto d’interessi. Willis, il broker vincitore dell’appalto, farà risparmiare 9 milioni l’anno Di surreale c’è molto nella vicenda delle tangenti venete. Dalla parentopoli – la sorella di Giancarlo Galan, Valentina, e la cognata, Carla Irene Persegato, sono ben aqquartierate tra i

Il 30 giugno scatta l’obbligo di bancomat per le parcelle

Manca poco più di un mese all’entrata in vigore dell’obbligo di Pos per tutti i professionisti, già scattato in misura limitata lo scorso 28 marzo (solo per chi abbia superato la soglia di 200mila euro di fatturato nello scorso esercizio). Ma il provvedimento è stato accompagnato da una coda di polemiche da parte delle categorie

Rc auto, modifiche boomerang

Gli effetti delle novità introdotte nel 2013 certificati da organismi italiani ed europei. Deduzioni e più trasparenza. Ma i prezzi aumentano Deduzioni, leggi pro-concorrenziali, trasparenza nei contratti. Sono numerose le disposizioni che durante il 2013 hanno modificato le regole dell’Rc auto, ma i risultati ottenuti sono spesso stati contrari agli effetti desiderati. A certificarlo organismi

Unipol - Fondiaria Sai Imc

Cimbri fa il lifting alla rete UnipolSai

I cantieri del gruppo assicurativo, oggi l’incontro con la base. Entro il 2015 le nuove agenzie integrate col web. L’esempio CheBanca! Alla nascita di UnipolSai manca ancora un mese ma il modello di business è deciso: il secondo gruppo assicurativo italiano dopo le Generali vuole una rete di vendita fortemente integrata con il web e

Unipol - Fondiaria Sai Imc

UnipolSai, Cimbri: Iter fusione secondo piani, si attendono ok da Autorità

Il processo di fusione tra Unipol e il gruppo Fonsai prosegue secondo i piani sotto il profilo industriale, mentre per quanto riguarda gli aspetti autorizzativi si aspetta la conclusione dell’analisi dell’Ivass nonché il risultato del procedimento con l’Antitrust in uno spirito di collaborazione con le Autorità. Lo ha detto l’AD dei due gruppi, Carlo Cimbri,

Top