Tag Archives: terzo trasportato

Sentenza - Giurisprudenza (2) Imc

Il Comune risarcisce parzialmente il terzo trasportato sul ciclomotore

Il Comune risarcisce parzialmente il terzo trasportato sul ciclomotore

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) Il terzo trasportato su di un ciclomotore 50 di cilindrata, non omologato per un secondo passeggero, è considerato corresponsabile per i danni subiti a seguito della caduta. Ma conserva il diritto ad essere parzialmente risarcito dal Comune se l’incidente è avvenuto a causa della cattiva manutenzione della

Corte Cassazione (3) Imc

Il passeggero ha diritto al risarcimento anche se il conducente ha solo il foglio rosa

(di Giampaolo Piagnerelli – Quotidiano del Diritto) L’assicurazione è tenuta a risarcire il soggetto trasportato anche se il conducente non ha ancora conseguito la patente, ma il semplice foglio rosa. Lo precisa la Cassazione con la sentenza n. 14699/2016. La Cassazione in particolare si è trovata alle prese con una vicenda in cui un diciottenne

Sentenza - Giurisprudenza Imc

Passeggero da risarcire anche se la ‘minicar’ non è omologata al trasporto

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) L’assicurazione deve risarcire il terzo trasportato anche se la “minicar” su cui viaggiava non era omologata per condurre passeggeri. Lo ha stabilito la Corte d’Appello di Roma, sentenza 1° maggio 2015 n. 3162, chiarendo che l’obbligo deriva da una direttiva europea. La vicenda – L’incidente era avvenuto

Sentenza - Giurisprudenza Imc

Sinistri stradali, inopponibili al terzo trasportato le limitazioni del contratto assicurativo

(Autore: Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) In un sinistro stradale, il terzo trasportato che avvii un’azione diretta contro l’assicurazione del proprietario del veicolo su cui viaggiava ha diritto ad essere risarcito per le lesioni subite anche se il conducente non era provvisto di patente idonea. E ciò anche qualora il contratto assicurativo escluda

Cassazione - Esterno (2) Imc

L’assicurazione copre l’infortunio del terzo trasportato in violazione del Codice della Strada

(Autore: Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) La mancanza di abilitazione a trasportare un passeggero sul ciclomotore non può essere equiparata alla assenza di abilitazione alla guida tout court. In caso di sinistro del terzo trasportato, l’assicurazione non può dunque invocare l’inoperatività della polizza sostenendo che al conducente era vietato portare passeggeri sul sellino

Sinistri, invalidità permanente: liquidazione al netto del «montante di anticipazione»

In caso di invalidità permanente conseguente ad un sinistro stradale, per la liquidazione nella forma della «capitalizzazione anticipata» del danno partrimoniale futuro, dalla somma calcolata va detratto il cosiddetto «montante di anticipazione» consistente nel vantaggio del danneggiato-creditore a vedersi riconosciuta «oggi» una somma di cui avrebbe potuto disporre solo più avanti. È uno dei precedenti

Mancata conciliazione a rischio di danno erariale

Compagnia designata dal Fondo vittime strada La mancata acccttazione della proposta conciliativa del giudice può creare un danno erariale. La compagnia di assicurazione designata dal Fondo di garanzia vittime della strada che mantiene una condotta anodina, agnostica, deresponsabilizzata rispetto alla proposta conciliativa del giudice può essere condannata al triplo dei compensi di causa liquidati a

Risarcimento ridotto se il terzo trasportato è consapevole del rischio

Passeggero consapevole dell’alta velocità, risarcimento ridotto L’Assicurazione può ridurre il risarcimento del danno da versare al passeggero, terzo trasportato, in caso di un incidente stradale, nell’ipotesi in cui quest’ultimo semplicemente abbia accettato il rischio di viaggiare con un guidatore “ad altissimo rischio”, ossia con la consapevolezza che la “corsa” sarebbe stata ad elevata velocità. Si

Sinistro, danni limitati all’erede

L’azione contro l’assicurazione da parte dei congiunti della vittima che non era alla guida I congiunti della vittima di un incidente stradale, deceduto mentre era trasportato e al volante c’era un terzo, possono chiedere, in base all’articolo 141 del Codice delle assicurazioni, il risarcimento del danno solo in qualità di eredi, mentre non possono agire

Segnaletica incidente

Trasportato danneggiato, chi lo risarcisce. Azione diretta ex art. 141 Codice Assicurazioni

Chi viaggia a bordo di un veicolo ha diritto ad essere risarcito dalla compagnia di assicurazioni del vettore; gode di un’apposita azione diretta che prescinde anche dalla natura del trasporto. Per carità, l’ostica formulazione dell’art. 141 del Codice delle Assicurazioni Private non agevola (chi scriverà materialmente queste fondamentali disposizioni di legge?), ma ai nostri occhi

Top