Tag Archives: testo unico sicurezza

DAS (2)

“Difesa Azienda Smart”, la Tutela Legale D.A.S. per le piccole imprese

“Difesa Azienda Smart”, la Tutela Legale D.A.S. per le piccole imprese

D.A.S., compagnia specializzata nella tutela legale, lancia “Difesa Azienda Smart”, nuova copertura ideata per tutelare gli imprenditori individuali e le piccole imprese fino a dieci addetti. Il prodotto – si legge in una nota – “risponde ad una necessità espressa dalle reti distributive di poter contare su una polizza di tutela perfettamente abbinabile alle coperture

Edilizia - Sicurezza Imc

Per la sicurezza nei cantieri risponde anche l’affidatario

(di Luigi Caiazza e Roberto Caiazza – Quotidiano del Lavoro) Il Codice degli appalti allarga le garanzie. In caso d’infortunio può scattare l’obbligo di risarcimento del danno Nell’esecuzione dei lavori pubblici l’affidatario è solidalmente responsabile con il subappaltatore per gli adempimenti da parte di quest’ultimo degli obblighi di sicurezza previsti dalla normativa vigente. È quanto

Lavoro - Sicurezza Imc

Sicurezza, sanzioni graduali sulla formazione

(di Gabriele Taddia – Quotidiano del Lavoro) Il Digs 151/2015 risolve il nodo del cumulo delle pene anche per chi omette la visita medica di idoneità alla mansione. Ammende tarate sul numero di lavoratori per l’azienda che non «prepara» i dipendenti. Se si adempie alla diffida impartita dagli ispettori si può accedere alla riduzione fino

Lavoro - Sicurezza Imc

Sicurezza, sanzioni più pesanti

(di Daniele Cirioli – ItaliaOggi) Rischierà l’arresto fino a un mese o l’ammenda da 300 a 800 euro il datore di lavoro che non ottemperi all’ordine di adeguamento dei luoghi di lavoro alle norme di sicurezza. A prevederlo è la bozza di dlgs attuativo del Jobs Act sulle semplificazioni, che riscrive la disciplina del potere

Dati sanitari al 30 aprile

Sulla sicurezza lavoro più tempo ai medici. L’Inail segnala che la comunicazione telematica è ancora possibile Prorogata al 30 aprile la trasmissione dati sanitari rilevanti per la sicurezza lavoro. I medici che non hanno provveduto entro il 31 marzo, possono ancora farlo in via telematica dal portale web di Inail. Omettere la comunicazione comporta a carico

Top