Tag Archives: veneto banca

Cattolica Assicurazioni Imc

E l’ex del Leone Minali tenta il rilancio di Cattolica, ma la SpA resta lontana

E l’ex del Leone Minali tenta il rilancio di Cattolica, ma la SpA resta lontana

(di Roberta Paolini – Repubblica Affari & Finanza) La compagnia deve sistemare una serie di partite: sostituire un pezzo di distribuzione, svalutare ancora la quota in Atlante e far fronte all’esposizione nei bond non subordinati di BPVI per 137 milioni Alberto Minali sarà sulla plancia di comando di Cattolica Assicurazioni dal primo giugno e il

Carlo Messina (3) Imc

Intesa Sanpaolo, i conti sono ok. Messina: avanti con l’assicurativo

(di Luigi Dell’Olio – Il Piccolo) L’utile del primo trimestre in crescita dell’11,8%, risultati superiori alle attese. Svalutata la quota nel fondo Atlante Più spinta dal risparmio gestito e dal comparto assicurativo, ma senza passi indietro nel core business assicurativo. Il tutto attraverso una crescita organica, data ormai per definitivamente archiviata l’ipotesi di acquisire Generali.

luca-filippone-5-imc

Reale Mutua-Uniqa, via ai contatti

(di Anna Messia – Milano Finanza) I due gruppi assicurativi studiano possibili alleanze nel settore della salute. Intanto la mutua di Torno ha ottenuto l’ok dalle autorità all’acquisto delle attività italiane cedute da Vienna. Closing già fissato per il 16 maggio e a giorni partirà anche il Cile Reale Mutua e Uniqa aprono il dialogo

Fabrizio Viola (Foto ANSA / Matteo Bazzi) Imc

Cattolica, Vicenza prepara la contromossa

(di Katy Mandurino – Il Sole 24 Ore) Ieri l’esame al cda della banca dopo l’esercizio a sorpresa della put sulle joint venture assicurative da parte della compagnia. Viola al lavoro su una risposta «secca», ma in parallelo si cerca la transazione. Vicenza ha liquidato un 6% della compagnia, di cui il presidente Bedoni figura

Assicurazioni aziendali - Contratto (2) Imc

Assicurazioni, il male oscuro: Conti buoni e listino amaro, in Borsa peggio del Ftse Mib

(di Adriano Bonafede – Repubblica Affari & Finanza) A tre anni l’indice di piazza Affari delle compagnie è negativo ed è inferiore persino all’indice generale, mentre in Europa le imprese hanno corso. Le quattro quotate hanno storie e mix di business diversi, ma solo la più piccola, Vittoria, ha un segno più sulla performance Quattro

Generali - Facciata sede Trieste Imc

Generali, Amenduni e i soci nascosti

(di Stefano Righi – L’Economia del Corriere della Sera) La famiglia vicentina dell’acciaio, dopo aver liquidato con 60 milioni Palladio, pensa al raddoppio dentro Ferak. La cassaforte controlla l’1,6 per cento del Leone, ma deve fare i conti con le difficoltà di Finint e Veneto Banca Sono rimasti soli, una famiglia. Dopo la Grande Crisi

Cattolica Assicurazioni - Logo angelo Imc

Cattolica-PopVicenza, parte il riassetto

(di Marco Ferrando e Laura Galvagni – Il Sole 24 Ore) Banca al bivio: rinnovare la partnership o cedere, entro maggio la scelta. CariVerona valuta l’acquisto della quota del 15% della compagnia che fa capo all’ex popolare In cima alla lista c’è, ovviamente, UniCredit. Ma da asset manager con un occhio di riguardo per il

Banca Carige (Foto Ansa-Luca Zennaro) Imc

Carige verso azione di responsabilità contro Berneschi & C.

(Fonte: Milano Finanza) Il management di Carige decide di fare i conti con il passato della banca ligure e, seguendo il percorso già intrapreso dalle due ex-popolari venete (Pop Vicenza e Veneto Banca), avvia l’iter per l’azione di responsabilità nei confronti dei vecchi vertici. Indiscrezioni riferiscono infatti che il cda ha approvato le relazioni che

Generali - Facciata sede Trieste Imc

Generali non pesa più sui conti Ferak

(di Andrea Giacobino – Milano Finanza) Gli azionisti veneti guidati dagli Amenduni ha deciso di non svalutare il pacchetto di 124 milioni di titoli del Leone che resta in carico a 21 euro per azione. A nuovo la perdita di 4,2 milioni Gli azionisti veneti smettono di pagare un conto salato sulla loro partecipazione in

Generali - Mogliano Veneto (2) Imc

Per i soci privati del Leone la priorità è la creazione di valore

(di Marigia Mangano – Il Sole 24 Ore) Il nocciolo duro dei soci di Trieste conta sul 25%. La posizione più condivisa è che ben venga la difesa delle Generali, ma a patto che non spiani la strada ad altre mire estere Garantire la “stabilità” dell’assetto azionario delle Generali e difenderla da possibili incursioni esterne.

Top