Tavolo tecnico sugli adempimenti AGCM, sei gruppi agenti UnipolSai declinano nuovamente l’offerta della compagnia

Assicurazioni - Contratto (2) Imc

Assicurazioni - Contratto (2) Imc

Dopo aver declinato nello scorso mese di agosto una prima proposta della direzione generale UnipolSai tesa a costituire un tavolo tecnico su liquidazioni e rivalse, GA UnipolSai – GALF – GAM – GASAI – IUS Associati e MAGAP confermano l’inopportunità di partecipare ad un tavolo di secondo livello sugli adempimenti AGCM in relazione a queste tematiche

In una nota firmata congiuntamente, sei gruppi agenti facenti riferimento ad UnipolSaiGA UnipolSai, GALF, GAM, GASAI, IUS Associati e MAGAP –  hanno reso noto gli esiti dell’incontro tenutosi ieri a Bologna con la direzione generale UnipolSai in merito ad un tavolo tecnico di secondo livello sugli Adempimenti AGCM.

I sei gruppi hanno nuovamente declinato la proposta della compagnia, confermando integralmente quanto già espresso nei due precedenti comunicati del mese di febbraio ed agosto 2014, ossia che la contrattazione collettiva nazionale “continua a costituire il luogo normativo naturale di sistema di temi quali quelli delle indennità di risoluzione e della rivalsa”.

“Ogni altro tavolo – scrivono i gruppi agenti firmatari – indebolirebbe, in questo momento, ogni auspicabile sforzo di rilancio della trattativa di primo livello, evitando la quale non si farebbe che ritardare ulteriormente la ricerca delle soluzioni migliori per tutti”.

I sei gruppi ritengono pertanto che al momento sia “inopportuno e dannoso per l’intero sistema mercato prendere parte a Tavoli tecnici o di altro genere, in attesa dell’esito del confronto a livello nazionale, che purtroppo finora non si è potuto sviluppare, ma che rimane essenziale e non eludibile”.

La decisione dei gruppi agenti firmatari è maturata anche “in riferimento alla posizione e alle iniziative assunte in tal senso dalle Organizzazioni Nazionali di Categoria” (nello specifico, UNAPASS), visto che presso il TAR del Lazio è ancora pendente un ricorso in attesa di valutazione di merito, riguardante proprio “alcuni degli impegni assunti dalle Compagnie verso l’AGCM e nello specifico anche in opposizione all’impegno assunto da UnipolSai”, da cui scaturisce la convocazione del tavolo tecnico nuovamente declinato.

Intermedia Channel

Related posts

Top