Tfr in busta paga, Quir arretrata con tassazione ordinaria

Busta paga - Tfr - Calcolo Imc

Busta paga - Tfr - Calcolo Imc

(di Antonino Cannioto e Giuseppe Maccarone – Quotidiano del Lavoro)

Il periodo di fruizione della Quir va inserito nel calcolo della tassazione del Tfr, anche se la relativa monetizzazione mensile viene, per espressa previsione normativa, tassata ordinariamente. Inoltre, nell’ipotesi in cui il pagamento della Quir riferita a un dato anno, slitti a quello successivo – anche a causa del tempo necessario all’erogazione del finanziamento bancario – la tassazione deve essere di tipo ordinario.

Così si è espressa l’Agenzia dell’Entrate in un recente parere emanato in risposta a una richiesta di Assosoftware. Circa il primo punto, i tecnici dell’Agenzia hanno sostenuto che nella formula utilizzata per il calcolo del reddito di riferimento, utile per determinare l’aliquota fiscale da applicare al Tfr, la Quir va esclusa dal numeratore ma il denominatore deve comprendere il periodo di tempo di fruizione della quota maturanda del Tfr.

Con riferimento al secondo punto, l’Agenzia ha ritenuto che il tempo occorrente per ottenere il prestito bancario necessario al datore di lavoro per pagare la Quir va inteso come un ritardo fisiologico. Quindi se la corresponsione della Quir slitta all’anno seguente non può applicarsi la tassazione separata riservata ad alcuni emolumenti arretrati.

Related posts

Top