Tragedia a Livorno, muoiono gli agenti Roberto e Simone Ramacciotti

Lutto (4) Imc

Lutto (4) ImcNel disperato tentativo invano di salvare il nipotino Filippo di 4 anni, muore Roberto Ramaciotti, Agente Generali Italia ad Empoli, travolto dall’acqua fangosa insieme al figlio Simone ed alla nuora Glenda. Famiglia decimata. Si salvano solo la moglie e la nipotina. Il messaggio del GA-GI del presidente Cirasola ai colleghi

Il violento nubifragio che si è abbattuto sull’Italia in questo week end e che ha colpito in modo particolarmente intenso la Toscana ha falcidiato una famiglia a Livorno. L’appartamento dove vivevano Simone Ramacciotti e la moglie Glenda con i due figli è stato sommerso dall’acqua abbattutasi sulla città. Il nonno Roberto, che viveva al piano superiore ed era agente Generali Italia ad Empoli proprio con il figlio, si è precipitato coraggiosamente al piano sottostante tuffandosi più volte nell’acqua melmosa nel tentativo di salvare le vite dei nipoti Camilla di 3 anni e Filippo di 4 anni compiuti il giorno prima. Riuscito nell’intento di salvare la nipote, è stato travolto dalla violenza dell’acqua perendo insieme al nipotino, al figlio ed alla nuora. Con un messaggio di cordoglio inviato a tutti gli agenti Generali in luogo del consueto editoriale che accompagna l’appuntamento con la rassegna stampa, il Presidente del GA-GI (Gruppo Agenti Generali Italia), Vincenzo Cirasola, esprime “il più sentito cordoglio e invia a Paola, moglie di Roberto e madre di Simone, alla piccola Camilla e ai famigliari di Glenda, un sincero e caloroso abbraccio”.

“Ieri mattina – prosegue Cirasola – molti di noi hanno avuto un terrificante risveglio domenicale, ricevendo messaggi che annunciavano che il nubifragio abbattutosi sulla città di Livorno ha spento la vita del collega e amico Roberto Ramacciotti, il quale dopo essere riuscito a salvare la nipotina Camilla, di 3 anni, l’unica sopravvissuta a questo dramma, tuffandosi nell’acqua fangosa e portandola fuori, si è rituffato più volte nel disperato tentativo di salvare anche il secondo nipote Filippo di 4 anni, ma non ce l’ha fatta ed è rimasto incastrato nel fango che ormai riempiva l’appartamento, insieme al figlio Simone e alla nuora Glenda”.

“Siamo ancora scossi – continua il Presidente del GA-GI – e colpiti da quanto appreso e non ci sono parole per esprimere la sensazione lasciata da tali accadimenti e il pensiero di come le piccole battaglie che conduciamo ogni giorno possano essere così effimere se confrontate alle grandi tragedie personali e al destino beffardo che può colpire ciascuno di noi. Le tragiche circostanze in cui hanno perso la vita Roberto Ramacciotti, il figlio Simone con la moglie Glenda e il nipotino Filippo rappresentano per tutta la nostra associazione un forte dispiacere e amarezza”.

Roberto e Simone, lo ricordiamo nuovamente, erano entrambi agenti dell’agenzia Generali Italia di Empoli e Roberto è stato in passato anche componente della Giunta Esecutiva. “Due punti di riferimento nella vita professionale degli agenti di Generali”, conclude Cirasola.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top