TRENTINO-ALTO ADIGE, CAMPAGNA PENSPLAN: DONNE E PREVIDENZA, ATTENZIONE AI GAP CONTRIBUTIVI

“Prenditi cura del tuo futuro!” è l’invito rivolto alle donne da Pensplan, in collaborazione con la rete Pensplan Infopoint, la Regione Trentino-Alto Adige, i fondi pensione operanti in regione e la Commissione Provinciale per le pari Opportunità per le donne della Provincia di Bolzano, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione loro rivolta. Il fatto che la pensione delle donne sia quasi la metà di quella degli uomini mostra l’importanza di assicurare la stabilità futura con strumenti previdenziali adeguati. Come fa notare Martha Stocker, Assessora Regionale alla previdenza complementare: “Le statistiche ci dicono che le donne, tra casa, famiglia e attività professionale, lavorano in media 75 minuti al giorno in più degli uomini, eppure le loro pensioni sono di gran lunga inferiori. Agire subito, allora, è fondamentale.”

Pensplan - Campagna informativa donne (2) ImcLe recenti riforme pensionistiche colpiscono tutta la popolazione, ma in particolar modo due categorie: i giovani e le donne. Soprattutto per queste ultime, il rischio di gap contributivi è elevato: il lavoro di cura ed educazione dei figli, l’assistenza dei familiari non autosufficienti sono tradizionalmente prerogativa del genere femminile. Sono le donne che solitamente decidono di lavorare part-time per dedicare più tempo alla famiglia e alla casa. Ma alla diminuzione e/o all’interruzione delle entrate corrisponde una riduzione dei versamenti a fini previdenziali che in base al sistema contributivo si traduce in una pensione più bassa. Se a ciò si aggiunge il fatto che la cosiddetta pensione minima è stata abolita nel corso delle ultime riforme pensionistiche, è fondamentale che ogni donna prenda coscienza dell’importanza di un secondo pilastro su cui contare una volta andata in pensione.

Da questi presupposti nasce la campagna “Prenditi cura del tuo futuro!” in collaborazione con la rete Pensplan Infopoint, l’Assessorato regionale preposto e la Commissione Provinciale per le pari opportunità delle donne della Provincia di Bolzano. L’obiettivo – si legge in una nota – è quello di stimolare la popolazione femminile a informarsi sulla propria posizione previdenziale presso uno sportello della rete Pensplan Infopoint. Il cosiddetto check-up previdenziale aiuta a fare chiarezza sulla posizione individuale e in meno di mezz’ora operatori competenti sono in grado di elaborare una simulazione della futura pensione pubblica e fornire altresì informazioni sulle possibilità di adesione a un fondo pensione e le misure di sostegno previste dalla Regione Trentino-Alto Adige.

Cuore della campagna “Prenditi cura del tuo futuro!” saranno le manifestazioni di approfondimento nei maggiori centri delle due province in presenza degli esperti Pensplan, i partner del progetto e l’Assessora preposta Martha Stocker. Si parte oggi, 28 agosto, presso il Forum di Bressanone, il 29 presso Merano Arte, il 30 a Egna presso la Comunità comprensoriale con inizio sempre alle ore 18. A settembre si prosegue in Trentino: l’11 nella Sala Rosa del Palazzo della Regione di Trento e il 12 a Rovereto nell’Aula Magna del Palazzo dell’Istruzione, sempre alle 18.

L’iniziativa vuole essere il primo passo per un progetto di collaborazione a lungo termine tra i partner dell’iniziativa – prosegue la nota -, per invitare le donne a occuparsi della propria pensione futura attraverso la consulenza di esperti. L’obiettivo è quello di responsabilizzare le donne e far sì che la previdenza complementare entri a far parte del loro quotidiano. Come sottolinea Martha Stocker, “ogni donna, nel corso della propria vita, è soggetta a interruzioni, diminuzioni e sospensioni dei versamenti a fini previdenziali, rischiando pertanto autonomia e sicurezza economica. È fondamentale, allora, riflettere sin da ora sulla situazione previdenziale e mettere da parte quanto prima dei risparmi per il futuro attraverso uno strumento di previdenza complementare. Informarsi non costa nulla perché la Regione, attraverso la rete dei Pensplan Infopoint presenti su tutto il territorio, offre una consulenza personalizzata e gratuita in materia di previdenza e sugli incentivi che la Regione mette a disposizione”.

Le fa eco Ulrike Oberhammer, Presidente della Commissione per le Pari Opportunità per le donne della Provincia di Bolzano, che invita le donne a sfruttare gli spazi d’azione loro concessi in ambito professionale come nel privato: “Secondo la relazione annuale Inps, in Provincia di Bolzano gli uomini percepiscono mediamente una pensione di € 1.254 mentre quella delle donne non arriva a € 615”. In Provincia di Trento la situazione è la stessa: la pensione media degli uomini è di € 1.458, mentre quella delle donne ammonta a € 639 Euro. “Queste cifre parlano da sole – prosegue Oberhammer –, se si pensa che in futuro la pensione sarà calcolata in base ai contributi versati e che verrà a mancare la pensione minima”.

Secondo Gottfried Tappeiner, Presidente di Pensplan Centrum, la previdenza complementare è una risposta concreta a integrazione dei buchi nella pensione pubblica, “Uno strumento utile per tutti, in particolar modo per le nuove generazioni”. Il riferimento è al modello proposto dalla Regione Trentino-Alto Adige, dal momento che “il 99% degli aderenti a un fondo pensione complementare regionale ha ottenuto un rendimento superiore alla rivalutazione del TFR in azienda”.

Tutte le informazioni sull’iniziativa e gli eventi in programma sono reperibili sul sito Pensplan.

Intermedia Channel

(nella foto in alto, da sinistra verso destra: Gottfried Tappeiner, Martha Stocker, la Responsabile Reparto Comunicazione e Informazione Pensplan Centrum Judith Gögele, la Presidente delle Donne del KVW Helga Mutschlechner, Ulrike Oberhammer)

Related posts

Top