UEA INIZIA IL 2014 CON I NUOVI WORKSHOP DISTRETTUALI

Il primo appuntamento sarà a Verona giovedì 27 febbraio e vedrà la partecipazione di aziende partner che affronteranno temi-chiave per gli intermediari professionali, specificatamente scelti per tradursi in “Plus qualificanti dell’Impresa-Agenzia”

UEA HiResNuovo corso per le iniziative convegnistiche di UEA. Gli incontri tradizionalmente organizzati su tutto il territorio nazionale “che hanno contribuito a far conoscere ed apprezzare l’attività di Centro Studi di UEA” assumono una nuova veste, quella del workshop, per essere ancora più vicini alle esigenze di formazione ed informazione degli intermediari.

Nello specifico – si legge in una nota –, si tratterà di incontri “con un taglio fortemente operativo – accessibili sia ai soci (gratuitamente) che ai non soci (previo pagamento della quota di iscrizione) – finalizzati a dotare gli intermediari professionali di una serie di competenze e strumenti innovativi in grado di qualificare e valorizzare il servizio di consulenza, assistenza e prossimità offerto ai propri clienti. Elementi, questi, che costituiscono il vero tratto distintivo della categoria e sui quali Uea ha da tempo richiamato l’attenzione indicandoli come fattori “identitari” cruciali per il riconoscimento del valore sociale” dell’intermediazione professionale.

Il primo workshop in programma si terrà a Verona il prossimo 27 febbraio e sarà intitolato “Plus qualificanti dell’Impresa-Agenzia”, proprio per connotare – sottolinea l’associazione – da un lato l’agenzia quale centro erogatore di servizi e prodotti ad elevato contenuto consulenziale e specialistico, sia a livello retail che corporate; e dall’altro per offrire ai partecipanti un approccio pragmatico ed effettivamente “spendibile” per migliorare le loro opportunità di business.

La presenza di partner selezionati, specializzati in diversi aspetti afferenti all’universo assicurativo – dalle stime preventive, al disaster recovery, dalla tutela legale ai rischi specialistici – potrà infatti consentire agli intermediari “di acquisire informazioni e prendere contatti diretti con realtà altamente qualificate capaci di tradursi concretamente in un valore aggiunto distintivo per la propria attività”.

Per il 2014 Uea ha in programma di replicare questo format in altre quattro città italiane, attualmente identificate in Torino, Matera, Bergamo, Monza più una quinta tappa in territorio siciliano. Ogni incontro darà diritto a 4 ore di crediti formativi Ivass e sarà caratterizzato dalla scelta di differenti temi e prospettive, anche in ragione delle peculiarità territoriali e delle specifiche proposte dei Delegati Distrettuali Uea.

Intermedia Channel

Related posts

Top