Unipol per l’economia sociale, No profit e imprese a confronto

Mutuo soccorso - Cooperazione Imc

Mutuo soccorso - Cooperazione Imc

(Fonte: La Nazione Firenze)

Il dibattito alla presentazione del bilancio di sostenibilità

«La crisi e l’aumento delle disuguaglianze, insieme alle grandi trasformazioni sociali e tecnologiche, fanno emergere nuove esigenze e bisogni, che richiedono una profonda modifica del sistema di protezione». E’ quanto sostiene il presidente di Unipol, Pierluigi Stefanini, oggi a Firenze per partecipare e promuovere una giornata di dibattito sull’economia sociale, che in Europa occupa più di 14,5 milioni di lavoratori retribuiti, pari a circa il 7,4% dell’occupazione dell’unione a 15 stati, con un trend di crescita costante, aiutato anche dalle iniziativa della stessa Unione europea che vede per l’imprenditoria sociale un ruolo di prospettiva. Su questi temi, e sul rapporto fra essi e le grandi imprese, il gruppo Unipol promuove dunque una riflessione, nell’ambito della presentazione del proprio bilancio di sostenibilità, raccogliendo la sfida a misurarsi sulle problematiche dei nuovi bisogni e delle nuove responsabilità. Il gruppo bolognese riafferma in tal modo il proprio radicamento nella solidarietà e nella promozione di progetti di forte utilità sociale.

Il tema 2015 dunque è «Il No Profit & le grandi imprese». Quindi la sede scelta non è certo casuale. Si tratta dell’Auditorium Florence Learning Center (Nuovo Pignone, via Perfetti Ricasoli) e dalle 10 parteciperà una serie di protagonisti impegnati in prima fila, accolti da Massimo Messeri, neopresidente fiorentino di Confindustria, e da Massimo Biagioni, presidente del Consiglio regionale Unipol della Toscana. Proprio Biagioni osserva che «siccome non si può sempre chiedere solo agli altri, alla politica e alle istituzioni, Unipol ribadisce la volontà di fare la propria parte, concorrendo alla partita sul fronte del privato sociale, solidaristico e imprenditoriale». Interverranno Mauro Magatti, professore di Sociologia alla Cattolica; Andrea Ceccherini, provveditore della Misericordia; Alessandro Martini, delegato toscano Caritas; Daniela Mori, presidente Unicoop Firenze; Luca Testoni di Eticanews. Conclusioni dell’assessore regionale alla Salute, al welfare e all’integrazione socio-sanitaria Stefania Saccardi, e del presidente di Unipol, Stefanini.

Related posts

Top