Università di Parma, al via a marzo il nuovo corso in Risk Management per le PMI

Formazione - Libri - Scuola Imc

Formazione - Libri - Scuola Imc

Il percorso formativo – “Risk Management per le PMI ed Emerging Risk Assessment & Management” – è organizzato dal Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’ateneo in collaborazione con Chubb European Group ed in partnership con ACB, ANRA, AIBA Giovani, Osservatorio Europeo Data Protection e Bene Assicurazioni. Iscrizioni entro il prossimo 31 gennaio

Partirà nel mese di marzo il nuovo corso di perfezionamento universitario in Risk Management per le PMI ed Emerging Risk Assessment & Management, nato dalla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma e Chubb European Group.

Il percorso formativo, organizzato con la partnership di ACB (l’Associazione di Categoria Brokers di Assicurazioni e Riassicurazioni), ANRA (l’Associazione Nazionale di Risk Manager e Responsabili di Assicurazioni Aziendali), Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni (AIBA) Giovani, Osservatorio Europeo Data Protection e Bene Assicurazioni, si propone di “creare” una nuova figura di intermediario assicurativo, specializzato in ambiti strategici, quali la gestione dei rischi delle Piccole e Medie Imprese (PMI) e la Data Protection, ai sensi del GDPR (General Data Protection Regulation) – Regolamento UE 2016/679.

Le iscrizioni devono pervenire entro il prossimo 31 gennaio, secondo le modalità indicate nell’apposito bando.

Attraverso una didattica “attiva”, si legge nella nota di presentazione, il corso si pone l’obiettivo “di favorire l’acquisizione di conoscenze teoriche e lo sviluppo di competenze tecniche: sono previste testimonianze, applicazioni pratiche e la discussione di case studies”.

Il programma è articolato in tre moduli – Risk Management nelle PMI, Data Protection, Intermediazione assicurativa (con focus sui rischi emergenti) – e sarà sviluppato da un corpo docenti formato da professori universitari, tecnici, professionisti, manager e intermediari del comparto assicurativo.

Le lezioni, per un totale di 200 ore di aula, si svolgeranno presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali e saranno concentrate al venerdì. Alcuni sabato mattina saranno dedicati alla discussione di casi studio e testimonianze.

Il percorso di formazione in “Risk Management per le PMI ed Emerging Risk Assessment & Management” – prosegue la nota – è stato concepito “per rispondere alle sfide di un contesto in evoluzione” e si rivolge a candidati in possesso di diploma di scuola secondaria superiore, laurea triennale e/o magistrale in discipline economiche, giuridiche, informatiche, ingegneristiche e gestionali e a lavoratori nei comparti del risk management, insurance e auditing, che saranno selezionati a seguito di valutazione del curriculum vitae e di un colloquio attitudinale.

Per i partecipanti non lavoratori è previsto lo svolgimento di uno stage di tre mesi full-time presso primari intermediari e compagnie; ai partecipanti lavoratori sarà richiesto, invece, di redigere un project work.

Le opportunità offerte dal corso sono le seguenti:

  • Rilascio dell’attestato di perfezionamento;
  • Ottenimento di certificazioni professionali da parte di ANRA e dell’Osservatorio Europeo Data Protection;
  • Riconoscimento del corso ai fini dell’aggiornamento IVASS e dell’iscrizione alla sez. E del RUI;
  • Attribuzione di 28 crediti formativi universitari (CFU);
  • Possibilità di svolgere lo stage.

Per maggiori informazioni si può scrivere a mariacristina.arcuri@unipr.it e/o riskmanagementpmi@unipr.it.

Intermedia Channel

Related posts

Top