VICENZO CIRASOLA FA UNA PROMESSA A LUCIO DALLA

Lucio Dalla

L’agente assicurativo delle Generali acquistò nel 1987 una Mercedes Sl 190 dal cantautore bolognese. 

Vincenzo Cirasola, presidente del gruppo agenti Generali, ci ha inviato una lettera nella quale fa una promessa a Lucio Dalla, scomparso settimana scorsa all’età di 68 anni (69 li avrebbe compiuti ieri). La Mercedes SL 190 appartenuta al cantautore e che Cirasola ha acquistato nel 1987 rimarrà per sempre patrimonio della sua famiglia. Nella foto sotto, il certificato di omologazione dell’Asi e, a destra, il libretto della vettura. A seguire il testo della lettera.

PROMESSA IN MEMORIA DI LUCIO DALLA

La Tua incantevole Mercedes Spider 190 SL resta in famiglia.

Caro Lucio,

ricordi la tua splendida spider color crema del 1961. Quella sfolgorante Mercedes SL 190 che Tu avevi fatto restaurare a regola d’arte, che ti ha accompagnato per un tratto della tua vita e che io ho acquistato nel 1987, e’ oggi ancora patrimonio della mia famiglia.

Ma la cosa più bella e’ che nonostante siano passati 25 anni ancora oggi, quando salgo su questo capolavoro della meccanica e inserisco la chiave nel cruscotto, provo una grande sensazione nel guidarla e con lei di portarmi dietro una fetta di quegli splendidi momenti che hai saputo regalarci con la tua musica e la tua umanità.

Nel mio cuore e’ sempre stata e continuerà ad essere la “spider di Lucio Dalla” . Di quell’amico, che dall’alto dei cieli oggi sta festeggiando il suo 69° compleanno in Piazza “Grande” nella Basilica di San Petronio circondato dall’amore di una folla arrivata da tutto il mondo per porgerti il proprio saluto. E proprio per questo, nel mio piccolo, per proteggere un pezzo di quello che hai saputo regalarci, ma soprattutto tramandarlo, ho lasciato in eredità ai miei tre figli la tua auto, con la precisa raccomandazione di non venderla mai a nessuno.

Quando volgo lo sguardo al passato ringrazio ancora di aver intrapreso la professione che svolgo quando penso che, paradossalmente, e’ stata proprio un’assicurazione a farci incontrare.

Parcheggiavi l’auto nel garage di Via de Coltelli, di fronte alla vecchia sede della Fonoprint, la sala di registrazione discografica, mia cliente, dove hai inciso la maggior parte delle Tue meravigliose canzoni.

Quando la vidi fu per me un amore a prima vista. Da allora l’ho sempre “posseduta” con rispetto e soprattutto curata con amore.

Resterà sempre un pezzo della tua vita, la sede dei ricordi degli amici che l’hanno vissuto con te, come Ron, gli Stadio, e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di sedere al tuo fianco e godere le brezza di un’accelerazione, magari a cielo aperto, lungo le strade della di chissà quale costiera, pervasi dal profumo del mare.

Tra poco la potranno guidare anche i miei figli e in questo modo si realizzerà il mio grande sogno che era iniziato proprio il giorno in cui l’acquistai.

Prima toccherà a Gabriele, che proprio pochi giorni fa ha superato l’esame della patente, anche se dovrà pazientare ancora un anno prima di poterla guidare. E poi a Giacomo che oggi ha 15 anni e infine a Giada che ne ha invece solo 8 anni.

E poi… toccherà’ ai loro figli, e cosi via.

Grazie di cuore Lucio, “Te voglio bene assai!” .

 

Bologna, 4/3/2012                                       Vincenzo Cirasola

Redazione Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top