Vittoria Assicurazioni, raccolta premi in crescita nel 2017. Confermati gli obiettivi del piano al 2019

Vittoria Assicurazioni - Sede Imc

Vittoria Assicurazioni - Sede Imc

La compagnia assicurativa ha esaminato i primi dati dell’esercizio 2017: i premi contabilizzati complessivi sono cresciuti del 5,4% a 1,34 miliardi di Euro. Positivi entrambi i comparti di attività, con i volumi Danni in rialzo del 6,2% a 1,15 miliardi (anche grazie al +5,4% a 819,4 milioni per i rami Auto) ed il Vita in aumento dello 0,9% a 191,1 milioni. Per quanto riguarda gli obiettivi 2018, Vittoria ha confermato la linea strategica del piano al 2019, con incrementi attesi del 3,3% per la raccolta dei rami Danni e del 5% per i rami Vita. Il combined ratio è previsto a 90,2% ed il ROE consolidato è stimato al 10,6%

Il CdA di Vittoria Assicurazioni (nella foto la sede) ha esaminato nella giornata di ieri, mercoledì 24 gennaio, i primi dati relativi all’esercizio 2017. La compagnia ha registrato premi contabilizzati complessivi pari a 1,34 miliardi di Euro, in incremento del 5,4%. L’andamento è stato positivo per entrambi i comparti di attività: i premi del lavoro diretto dei rami Danni ammontano infatti a 1,15 miliardi, in crescita del 6,2%. Anche nel 2017 spicca (rispetto alla media del mercato) il risultato dei rami Auto, che mostrano un rialzo del 5,4% a 819,4 milioni. Risultato percentuale ancora migliore per i volumi degli altri rami Danni: +8,1% a 328,6 milioni. Aumento più contenuto per i premi del lavoro diretto dei rami Vita: +0,9% a 191,1 milioni.

La compagnia, si legge nella nota di presentazione, ha ampiamente raggiunto gli obiettivi complessivi di produzione grazie anche allo sviluppo dei rami non Auto e alla sostanziale stabilizzazione del premio medio RCA; i premi dei rami vita sono invece in linea con l’esercizio precedente “poiché lo sviluppo dei canali alternativi ha iniziato a produrre i suoi effetti solo nel corso della seconda parte dell’esercizio”.

Il CdA ha inoltre approvato gli obiettivi per l’esercizio 2018 (tra parentesi gli indicatori medi del Piano 2017/2019): +3,3% per i premi dei rami Danni (+3%), +5% per i premi dei rami Vita (+5%), combined ratio rami Danni a 90,2% (91,5%), rapporto sinistri a premi a 64,7% (66,7%), ROE consolidato al 10,6% (superiore al 9%) e Solvency II Ratio superiore a 180% (>180%).

Gli obiettivi, evidenziano da Vittoria, “sono coerenti con la linea strategica del piano e sono stati elaborati sulla base dell’attuale quadro macroeconomico e di mercato che tiene conto di rendimenti finanziari in linea con i tassi di mercato, di una graduale ripresa del mercato immobiliare e di un costante apporto del risultato tecnico assicurativo ai risultati di Gruppo”. Nel ramo Rc Auto, in particolare, la compagnia ha tenuto conto delle mutate dinamiche tariffarie con un trend al rialzo dei premi medi mentre negli altri rami le condizioni di mercato sono ipotizzate sostanzialmente in linea con le condizioni attuali.

Intermedia Channel

Related posts

Top