Wefox continua ad espandersi ed entra nel mercato italiano

wefox HiRes

wefox HiResLa realtà insurtech prosegue nello sviluppo della sua strategia di crescita globale: dopo il mercato interno svizzero, Germania e Austria, avviata l’attività anche nel nostro Paese grazie ad una partnership strategica con il gruppo di brokeraggio assicurativo Mansutti

A tre anni dal lancio sul mercato interno svizzero e in Germania ed un anno dopo l’avvio delle attività in Austria, la realtà insurtech elvetica wefox ha annunciato l’ingresso nel mercato italiano, proseguendo nel piano di espansione in Europa. “Vogliamo diventare un punto di riferimento assicurativo a livello mondiale. L’Italia rappresenta per noi un nuovo importante passo in avanti”, ha affermato Julian Teicke, CEO del gruppo wefox. In questi primi tre anni di attività la società ha attratto a sè circa 250.000 clienti ed ha instaurato rapporti con oltre 1000 broker e più di 300 compagnie assicurative.

Entrando nel mercato italiano, wefox intende diventare il punto di incontro più innovativo del nostro Paese per clienti, broker e compagnie assicurative. “L’Italia – ha spiegato Teicke – rappresenta per noi un mercato promettente, perché si trova ad un punto di svolta nel passaggio dall’approccio prodotto-centrico ad uno maggiormente orientato al cliente”. La realtà insurtech elvetica vuole quindi affermare il proprio standard come piattaforma di incontro ed intermediazione, influenzando le modalità di trasformazione digitale per clienti, broker e compagnie.

Seguendo l’efficace strategia di crescita utilizzata nei Paesi in cui è già presente, wefox integrerà anche il brokeraggio classico nel suo modello operativo in Italia, mettendo insieme competenza ed esperienza pluriennale sul mercato assicurativo con le opportunità introdotte dalle tecnologie digitali. Per questo motivo, wefox ha stretto una partnership con Mansutti, storica società di brokeraggio con oltre 300 collaboratori ed un network esteso in modo capillare. Mansutti intende utilizzare la piattaforma di wefox per veicolare le proprie attività assicurative del comparto Auto.

“In qualità di partner delle maggiori realtà insurtech europee, siamo in grado di offrire soluzioni assicurative ad altissimo livello di servizio”, ha dichiarato Tomaso Mansutti, CEO del gruppo di brokeraggio a conduzione familiare. Wefox supporterà Mansutti in veste di fornitore di software. “I nostri clienti potranno utilizzare l’app wefox per visualizzare ed ottimizzare il loro portafoglio assicurativo anche in mobilità, stipulare nuovi contratti e segnalare sinistri; il tutto con procedure integralmente digitalizzate. Da questa innovazione ci attendiamo un’eccellente riscontro in termini di soddisfazione e fidelizzazione dei clienti”. Mansutti sarà al fianco di wefox nello sviluppo di prodotti assicurativi per il mercato italiano.

Nel corso del 2019, infine, la realtà insurtech svizzera intende incorporare la propria società in Italia ed estendere la propria cooperazione con altri broker, proseguendo inoltre – come anticipato in apertura di articolo – nell’espansione dell’attività in altri paesi europei.

Intermedia Channel

Related posts

Top