“WELFARE COMPLEMENTARE: UNA RISORSA PER IL PAESE” – MILANO, 15 LUGLIO

Palazzo Castiglioni (Foto di Giovanni Dall'Orto) Imc

La prima forma di welfare state è la cultura, la formazione e in questo campo lo Stato, dopo aver dismesso l’educazione civica nelle scuole, ha abdicato anche a questo suo importante ruolo. Si spende tantissimo per la formazione nel nostro Paese, ma si spende male e spesso inutilmente”.

Palazzo Castiglioni (Foto di Giovanni Dall'Orto) ImcDi questo rilevante aspetto della vita sociale e formativa si discuterà in occasione del Convegno dal titolo “Welfare complementare: Una risorsa per il paese” che si svolgerà il prossimo 15 luglio a Milano a partire dalle 14.00 presso la sede dell’Unione del Commercio (nella foto, di Giovanni Dall’Orto, Palazzo Castiglioni) in Corso Venezia 47.

“La pesante crisi pare abbia creato anche una notevole confusione tra gli attori politici al punto che qualcuno mette addirittura in discussione il pilastro complementare, privatistico, collettivo e individuale, dei sistemi pensionistici, sanitari e assistenziali (welfare complementare). Proprio per questo diviene indispensabile discuterne con il Governo, le rappresentanze sociali e i responsabili delle forme integrative e complementari” – ha commentato Alberto Brambilla, Coordinatore della Giornata Nazionale della Previdenza e Direttore del Master M.A.P.A. (Master Universitario di II livello in Assicurazione, gestione e finanza della Previdenza obbligatoria e complementare e Assistenza sanitaria pubblica e integrativa).

Dedicato allo sviluppo delle forme integrative e complementari al welfare state – si legge in una nota – , quali i Fondi Pensione, i Fondi e le casse di assistenza sanitaria integrativa e le Assicurazioni collaterali (grandi rischi, LTC e rendite garantite ecc.), il Convegno vedrà la partecipazione degli “attori” del mercato specifico e le parti sociali fonti istitutive dei fondi pensioni, i responsabili degli organi di gestione e controllo e le autorità di settore. “Sarà quindi un’occasione importante per un concreto dibattito su ciò che si può fare per aumentare l’informazione, la consapevolezza circa la necessità per i cittadini e per il Paese di questo fondamentale strumento di protezione sociale”.

Programma del convegno e iscrizioni

Intermedia Channel

Related posts

Top