Willis Towers Watson, nuova soluzione assicurativa Cyber risk per gli aeroporti

Aeroporto - Terminal (Foto Skitterphoto - Pexels) Imc

Aeroporto - Terminal (Foto Skitterphoto - Pexels) Imc

Willis Towers Watson ha introdotto sul mercato CyFly for Airports, soluzione assicurativa pensata per coprire l’esposizione al cyber risk che colpisce gli aeroporti in tutto il mondo. Il rischio informatico e digitale, spiegano dalla multinazionale operante nella consulenza e nel brokeraggio, sono oggi la principale fonte di preoccupazione vissuta dagli aeroporti, un settore vitale per la vita nazionale: in Italia lo scorso anno sono infatti transitati 175 milioni di passeggeri e oltre un miliardo di tonnellate di merci.

CyFly for Airports – si legge in una nota – fornisce estensioni di copertura “non comprese nelle polizze Cyber standard: danni da interruzione di attività causati da terze parti alle quali sono demandate funzioni essenziali per lo svolgimento dell’attività aeroportuale, quale ad esempio il servizio di assistenza al volo; multe e sanzioni derivanti dalla legislazione in materia di sicurezza informatica (come la Direttiva della Unione Europea relativa alla Sicurezza delle Reti e dei Sistemi Informativi), oltre a quelle relative alla legislazione sulla protezione dei dati; danni da interruzione di attività derivanti da qualsiasi tipo di sospensione o interruzione, non programmata, dei sistemi informatici, ancorché non derivante da un attacco esterno o da negligenza; spegnimento volontario del sistema informatico per mitigare l’impatto di eventuali danni da interruzione di attività; copertura dei costi connessi alla preparazione e conseguente formalizzazione della richiesta di risarcimento del danno da interruzione di attività, in modo da evitare ritardi nella liquidazione del sinistro”.

“Willis Towers Watson è partner dei principali gestori aeroportuali in Italia, il che significa avere una visione piuttosto completa di un settore in crescita – ha commentato Francesco Alessi, Head of Aviation di Willis Towers Watson Italia. Ciò rappresenta una chance che non può essere colta senza il dovuto approccio, integrato ed organico, alle nuove sfide che essa comporta, con rischi in evoluzione ed emergenti come il “Cyber Risk” la gestione del quale costituisce la differenza tra incertezza e sicurezza. Per questo motivo sono più che certo che un prodotto assicurativo creato e dedicato al rischio aeroportuale verrà colto con grande entusiasmo da un mercato maturo e consolidato come il nostro mercato italiano”.

“CyFly for Airports è stata progettata specificamente per offrire una soluzione alle preoccupazioni legate al cyber risk degli aeroporti nostri clienti – ha aggiunto Jamie Monck-Mason, Executive Director Cyber & TMT di Willis Towers Watson –. Si rendono infatti conto che non si tratta soltanto della vulnerabilità dei loro sistemi IT ma che anche l’elemento umano e i fornitori terzi possono creare il rischio. Le tradizionali coperture informatiche non comprendono molti dei benefici che invece CyFly è in grado di includere. Con la nostra profonda esperienza dell’impatto che l’elemento umano può avere sul rischio, unita ai feedback e ai dati provenienti dai clienti, stiamo sviluppando una gamma di soluzioni informatiche specifiche per il settore”.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top