Zurich, il 2016 si chiude con utili in forte aumento

Mario Greco (11) Imc

Mario Greco (11) Imc

Il gruppo riassicurativo elvetico chiude i conti con il recente passato grazie all’utile operativo 2016 in rialzo del 55% a 4,5 miliardi di dollari e all’utile netto che si incrementa del 74% a 3,2 miliardi di dollari. Il recupero della redditività della divisione Danni (il cui combined ratio migliora di oltre cinque punti percentuali a 98,4%) è tra le principali ragioni dei risultati, che superano le attese medie degli analisti. Fatturato complessivo praticamente stabile a 67,92 miliardi di dollari. Il CdA proporrà la distribuzione di un dividendo pari a 17 franchi svizzeri per azione, invariato rispetto al 2016

Zurich Insurance Group chiude i conti con il recente passato (e soprattutto con il complesso secondo semestre 2015) grazie alle indicazioni derivanti dai risultati dell’esercizio 2016, chiuso con utili superiori alle attese medie degli analisti. Il Gruppo ha registrato infatti forti rialzi sia per quanto riguarda l’utile operativo (+55% a 4,5 miliardi di dollari) sia per l’utile netto attribuibile agli azionisti (+74% a 3,2 miliardi di dollari), grazie al deciso miglioramento della redditività nella divisione Danni (General Insurance) ed alla costante crescita dei comparti Global Life e Farmers.

Il CEO di Gruppo, Mario Greco, ha manifestato la propria soddisfazione per i risultati ottenuti, rilevando come sia stato inoltre centrato l’obiettivo di 300 milioni di dollari di risparmi. La posizione di capitale rimane solida e Greco si è detto fiducioso riguardo gli obiettivi societari a lungo termine. Greco ha anche comunicato che il CdA proporrà la distribuzione di un dividendo pari a 17 franchi svizzeri per azione, invariato rispetto allo scorso esercizio.

Per quanto riguarda le divisioni principali del Gruppo, la divisione Danni, fortemente colpita dai sinistri di grande entità e dalla catastrofi naturali nel corso del secondo semestre 2015, ha registrato un aumento del 182% per il proprio utile operativo, salito a 2,4 miliardi di dollari, grazie ad un risultato tecnico netto che riflette un miglioramento di 1,4 miliardi di dollari in tutte le aree regionali presidiate dal Gruppo. Il volume di premi lordi contabilizzati e commissioni ha registrato un arretramento del 3% a 33,1 miliardi di dollari, soprattutto a causa della costante attenzione alla reddività del comparto ed alle misure implementate per garantire la corretta presenza geografica (comprese le dismissioni nei mercati di Sud Africa e Marocco). Le ulteriori azioni intraprese e il favorevole contesto di bassa sinistralità hanno contribuito al rafforzamento del combined ratio, sceso di 5,1 punti percentuali a 98,4%.

Il comparto Vita (Global Life) ha consegnato un utile operativo in progresso del 3% a 1,3 miliardi di dollari, grazie agli sviluppi in Europa, Medio Oriente ed Africa, Asia Pacifico ed America Latina che hanno più che compensato il minore contributo collegato alle attività del Nord America. Premi lordi e commissioni hanno segnato un aumento del 5% a 30,3 miliardi, grazie anche ai maggiori volumi di vendita nel segmento Aziende e nei prodotti di risparmio individuali dell’area EMEA.

Il risultato operativo di Farmers, infine, è cresciuto del 7% a 1,5 miliardi di dollari, trainato dalla solida performance di Farmers Management Services che ha più che compensato i minori profitti di Farmers Re.

(Video – in inglese – con il commento del CEO di Zurich Insurance Group, Mario Greco, sui risultati 2016)

Intermedia Channel


Zurich Insurance Group – Presentazione risultati 2016 (in inglese)

Related posts

*

Top