Opinione della Settimana

Polizze auto e moto temporanee: cosa sono e cosa prevedono

Le polizze temporanee sono assicurazioni che permettono di assicurare la propria auto o moto solo per alcuni brevi periodi di tempo. Un’utile variante è rappresentata da quelle chilometriche, in cui si paga solo per i chilometri effettivamente percorsi. Eccone una breve descrizione dei loro vantaggi e svantaggi

Sono molti gli italiani che utilizzano il mezzo per pochi mesi l’anno, come ad esempio le moto durante il periodo estivo. In questi casi può essere utile sottoscrivere una polizza moto temporanea, valida appunto solo per alcuni brevi periodi di tempo. Le necessità possono essere diverse: dall’uso del mezzo solo in estate alla necessità di trasportare un veicolo da un luogo ad un altro, magari per un solo viaggio (si pensi ad esempio al trasporto di un’auto al centro demolizioni).

E’ sufficiente recarsi e/o contattare la propria compagnia assicurativa ed indicare per quale periodo si ha intenzione di assicurare il proprio mezzo e il gioco è presto fatto. L’attivazione dell’assicurazione temporanea avrà un costo commisurato al periodo di tempo e all’utilizzo che il contraente intende fare dell’auto/moto assicurata. Come è facile intuire, la convenienza di una polizza temporanea è inversamente proporzionale alla frequenza con cui si utilizza il proprio mezzo di locomozione. Anche perché da recenti indagini su questo tipo di prodotti, risulta che costano in media oltre il 30% in più delle assicurazioni annuali, arrivando pertanto a costare anche il doppio di una normale polizza annuale a parità di mesi.

Un altro modo di risparmiare sull’assicurazione è rappresentato dalle polizze temporanee chilometriche. In questo caso, grazie a una tariffa pay per use, ossia a chilometro percorso, chi utilizza un’auto anche di frequente, ma per brevi tratti di strada, può senz’altro trarre vantaggi. Bisogna però considerare il costo dell’installazione (e alla fine della disinstallazione) del sistema Gps sula propria auto/moto da assicurare.

La più valida alternativa è rappresentata dalle polizze sospendibili, che dietro il pagamento di un sovrappremio permettono la sospensione della garanzia da un minimo di 30 giorni ad un massimo di 12 mesi. Ogni compagnia ha le proprie modalità di sospensione. Grosso vantaggio delle polizze sospendibili è l’attestato di rischio. Le polizze temporanee non rilasciano alcune attestato di rischio, quelle sospendibili sì al termine dei 12 mesi di circolazione usufruita, perciò oltre al risparmio nell’immediato si avrà la possibilità di cercare il risparmio anche negli anni successivi in virtù della dimostrabile storia assicurativa.

Autore: Lorenzo Ciancio – Leggilo.net (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.