Rassegna Stampa

Fondiaria Sai pronta all’asta dell’inoptato

Da lunedì scatta il via all’ultima fase dell’aumento di capitale insieme a Unipol

A cinque giorni dall’apertura dell’asta per l’inoptato degli aumenti di capitale Unipol e Fondiaria-Sai, i due titoli che saranno al centro della vendita da parte del consorzio di garanzia beneficiano del rally di Borsa di questi giorni: la compagnia bolognese ieri ha chiuso a 2,24 euro (+7,2%), mentre FonSai si è consolidata sopra la soglia dell’euro (ha toccato 1,035 euro, in rialzo del 4,92% rispetto alla chiusura di lunedì). Di fatto Fonsai ha ormai superato il valore a cui era avvenuto l’aumento di capitale, fissato a un euro, e il recupero favorisce senz’altro le grandi manovre che il consorzio – dentro al quale figurano Mediobanca, UniCredit, Credit Suisse, Deutsche Bank, Ubs, Nomura e Barclays – sta attivando in questi giorni per trovare investitori istituzionali interessati a sottoscrivere parte dei 660 milioni di euro di titoli inoptati prima che parta l’asta prevista per il 27 agosto.

Più è alto il valore di mercato attuale e più sarà contenuto l’effetto diluitivo previsto al termine dell’asta, nel corso delle prossime settimane. In base agli accordi sottoscritti con l’Antitrust, infatti, le banche del consorzio saranno infatti obbligate a cedere sul mercato le partecipazioni che verranno eventualmente a detenere in seguito all’asta dei diritti inoptati. L’accollo in capo agli istituti di quanto resterà non sottoscritto dopo l’asta si conoscerà nel dettaglio solo nella prima settimana di settembre ma al momento l’inoptato ammonta a circa il 30% dei 2,2 miliardi di euro di titoli Unipol e Fondiaria-Sai di nuova emissione: una quota che, in assenza di acquirenti, è destinata a essere riversata sul mercato, deprimendo i corsi al di là delle prospettive di redditività delle due compagnie.

Fonte: Il Sole 24 Ore (Articolo originale)

Articoli correlati
Rassegna Stampa

Infortunio risarcito solo con le prove

(di Selena Pascasi – Quotidiano del Diritto) Tribunale di Trento, no all’indennizzo per…
Leggi di più
Rassegna Stampa

Più munizioni a Sace per l’export

(di Anna Messia – Milano Finanza) Il Cipe quadruplica il ricorso allo stato per le operazioni…
Leggi di più
Rassegna Stampa

Del Vecchio «presta» il 2% di Generali

(di Marigia Mangano – Il Sole 24 Ore) Del Vecchio scende allo 0,919% di Generali per…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.