Opinione della Settimana

Groupama non paga la cedola del prestito obbligazionario

Gli interessi del 6,298% annuo rimarranno nelle casse del gruppo francese che deve far fronte a problemi di liquidità

Groupama nei guai? E’ ancora troppo presto per rispondere di sì, ma a sorpresa un comunicato ha aperto il baratro. La società ha annunciato infatti che non effettuerà il pagamento della cedola ai propri creditori, in programma per il 22 ottobre, di una delle sue emissioni obbligazionarie. Gli interessi sono pari al 6,298% annuo e vanno a coprire il prestito obbligazionario di 1 miliardo di euro.

I creditori possono quindi mettere una croce sul loro coupon. L’azienda ha spiegato che è un suo diritto in quanto questa opzione è fornita nel contratto che regola tale tipo di strumento finanziario, chiamato obbligazione super-subordinato (TSS). L’assicurazione nel 2011 riportò una perdita a seguito di una forte svalutazione per la crisi greca.

Già lo scorso giugno Standard & Poor’s abbassò il rating della società a BB, due livelli al di sotto dell’investment grade, riservato alle società che hanno un merito di credito superiore. E dopo il comunicato della compagnia, Fitch ha ridotto di due livelli il rating di Groupama con prospettive negative. Il merito sulla solidità finanziaria scende da BBB a BB+ e quello sul lungo termine da BBB- a BB.

Fonte: Il Mondo (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.