IVASS

BOLLETTINO ISVAP SETTEMBRE: 9 PROCEDURE DI RADIAZIONE

Nel bollettino ISVAP di settembre, pubblicato lo scorso 31 ottobre, l’Autorità di Vigilanza ha disposto la radiazione per 9 intermediari. Vediamo nel dettaglio chi sono e quali addebiti vengono loro contestati, ricordando che contro questi provvedimenti è ammesso il ricorso giurisdizionale al Tar del Lazio entro 60 giorni dalla notificazione e al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notificazione.

  • Anna Saja, nata a Reggio nell’Emilia (RE) il 11/03/1946 – Provvedimento n. 872/PD/11 del 25 ottobre 2011. Violazione degli articoli 117, comma 1, 183, comma 1 lett. a) del Codice delle assicurazioni private, 62, comma 2, lett. a) punto 4, 47, comma 1, lett. a) e d), 54, comma 2 del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Gianluigi Spada, nato a Clusone (BG) il 20/01/1953 – Provvedimento n. 988/PD/12 del 21 febbraio 2012. Violazione dell’art. 62, comma 2, lett. a), punti 2), 4) e 7) e dell’art. 47, comma 3 del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Francesco Panucci, nato a Roma il 08/06/1970 – Provvedimento n. 998/PD/12 del 1 marzo 2012. Violazione dell’articolo 62, comma 2, lettera a), punto, 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Roberto Bigoni, nato a Trento (TN) il 14/07/1957 – Provvedimento n. 1025/PD/12 del 28 marzo 2012. Violazione degli articoli 117 del Codice delle Assicurazioni Private, nonché degli articoli 62, comma 2, lettera a), punto 4) del Regolamento I svap n. 5/06 e 54, commi 1 e 2, del medesimo Regolamento;
  • Roberto Baldanza, nato a Calenzano (FI) il 27 aprile 1959 – Provvedimento n. 1059/PD/12 del 7 maggio 2012. Violazione degli articoli 117, 183, 120 del Codice delle Assicurazioni Private, degli articoli 62, comma 2, lettera a), punto, 4), 54, 57 e 47 del Regolamento ISVAP n. 5/2006, nonché applicazione della circostanza aggravante della recidiva di cui all’articolo 62, comma 3 del medesimo Regolamento. Riscontrata la sussistenza delle condizioni di particolare gravità dell’illecito disciplinare previste dall’art. 330, comma 2, del Codice delle Assicurazioni Private, viene inoltre disposta la cancellazione della società d’intermediazione LUIGI DI BALDANZA ROBERTO E C. S.A.S. dal Registro Unico degli Intermediari Assicurativi ai sensi dello stesso articolo;
  • Giorgio Arlotta, nato a Villeneuve St Georges (Francia) il 15 settembre 1971 – Provvedimento n. 1068/PD/12 del 9 maggio 2012. Violazione degli articoli 117 del Codice delle assicurazioni private, 54, commi 1 e 2, e 62, comma 2, lettera a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Alessio Massantini, nato a Pisa il 22/08/1983 – Provvedimento n. 1075/PD/12 del 17 maggio 2012. Violazione degli articoli 57 e 62, comma 1 e comma 2, lettera a), punti 2) e 4), e lettera b), punti 12) e 16) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Paolo Lovascio, nato a Ancona il 28/07/1955 – Provvedimento n. 1080/PD/12 del 17 maggio 2012. Violazione degli articoli 62, comma 2, lettera a), punti 3 bis), 4), e 7) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Stefano Turchi, nato ad Carate Brianza (MI) il 14/01/1987 – Provvedimento n. 1085/PD/12 del 18 maggio 2012. Violazione degli articoli 117 e 183 del Codice delle assicurazioni private e 47, 54 e 62, comma 2, lettera a), punti 2), 4) e 5) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;

Intermedia Channel

Articoli correlati
In EvidenzaIVASSNews

Ivass: nel 2021 il premio medio Rc Auto è stato di 301 euro, al netto degli oneri fiscali

Nonostante la ripresa della circolazione a seguito delle restrizioni imposte nel 2020, la frequenza…
Leggi di più
IVASSNews

Insurance summit: le compagnie tra la crisi e il futuro

Gli impatti sul settore assicurativo dell’incertezza del contesto economico e geopolitico e dai…
Leggi di più
In EvidenzaIVASSNews

Italia indietro tutta sull’assicurazione per danni da catastrofi naturali

Nella media del periodo 1980-2020 in Italia solo il 6% delle perdite connesse a tali eventi era…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.