Opinione della Settimana

In filiale, in agenzia o sul web. Ecco le migliori Rc Auto. E quelle che costano meno

Una rata media di 586,38 euro per stipulare una polizza allo sportello, contro i 479,45 se ancora si preferisce affidarsi a una compagnia assicurativa. Le banche puntano sull’RCA per attirare clienti. Non con premi più bassi, ma piuttosto con maggiori servizi aggiuntivi: dalla possibilità di rateizzare il premio alla nuova scatola nera. Ecco a confronto prezzi e servizi delle principali proposte sul mercato

Diversificare l’offerta per attirare nuovi clienti cui dare un conto corrente e qualche altro prodotto è la strategia delle banche in tempi di crisi. Ecco perché gli istituti di credito diventano anche assicuratori, specializzati nel Ramo Danni e nelle assicurazioni sui veicoli.

L’ultima novità arriva da Banco Popolare, che a fine ottobre 2012 ha annunciato di vendere agli sportelli, a partire dal 2013, un prodotto Rc Auto grazie a un accordo di bancassurance con il gruppo Aviva. Ma conviene davvero affidarsi a una banca e non a una compagnia o alle tante agenzie low cost che offrono promozioni online?

Uno dei vantaggi, forse il più interessante, è assicurare la propria auto, e poter pagare il premio a rate e direttamente dall’Home banking. Evitando quindi il rischio di ritardi, visto che dal 1° gennaio 2013 il periodo di tolleranza per pagare la polizza auto sarà abolito.

Dall’altro lato però, stipulare una polizza auto in banca non è di certo una scelta conveniente. Le compagnie assicurative, continuano infatti ad offrire premi più bassi e molte promozioni. La convenienza della banca sta quindi nella possibilità di rateizzare il premio a tasso zero e di poter disporre di numerosi servizi aggiuntivi come ad esempio la scatola nera di Intesa Sanpaolo da installare direttamente sul parabrezza dell’auto, il prestito personale di Cariparma per pagare con comodità il premio della polizza o “guida libera” di MPS che non fa distinzione su età e numero dei guidatori dell’auto.

A giudizio degli assicuratori, però, i due prodotti auto venduti dalle compagnie e dalle banche non possono essere paragonati, soprattutto perché l’intermediario assicurativo deve seguire uno specifico percorso formativo che comprende anche un esame di Stato. Mentre, il più delle volte, il dipendente della banca allo sportello è più preparato sui prodotti bancari che non su quelli assicurativi, gestiti spesso dalla compagnia con cui l’istituto di credito stipula l’accordi di bancassurance.

Un’altra critica mossa dagli operatori tradizionali è che in banca manca il cosiddetto servizio post vendita, cioè la gestione del cliente anche dopo la stipula del contratto.

Per capire quante banche hanno scelto di puntare su questo tipo di assicurazioni, Of-Osservatorio finanziario ha analizzato i primi 15 istituti di credito per capitale di raccolta: Banca delle Marche, Banca Sella, Banco Popolare, BancoPosta, BNL – BNP Paribas, BPM, Carige, Cariparma, Creval, Deutsche Bank, Intesa Sanpaolo, MPS, UBI Banca, UniCredit e Veneto Banca.

A giugno 2011 erano 8 gli istituti di credito che fornivano il servizio di acquisto diretto da filiale o Internet banking delle polizze Rc Auto. Oggi sono 10 perché nel campione analizzato sono entrate anche MPS e Creval, oltre alle già presenti Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Milano, Carige, Cariparma, UBI Banca, Banca Sella, Banca Marche e Veneto Banca.

Of ha messo a confronto le proposte delle banche con quelle delle tradizionali compagnie di assicurazione. Per farlo ha utilizzato la stessa simulazione per tutte le offerte: il richiedente è infatti una donna milanese, 50 anni, con classe di rischio 1 (la più bassa) e con figli under 26 che guidano occasionalmente l’auto di famiglia; la donna vuole assicurare una Citroen C3 Seduction 1.100 immatricolata a giugno 2011.

In media, quindi, sottoscrivere una polizza auto in banca prevede un costo di 586,38 euro. L’istituto più conveniente è Creval: grazie alla collaborazione con Genertel e alla promozione autunnale presente sul sito, una RCA sottoscritta entro fine novembre costa 362,24 euro. Quindi più vantaggiosa anche delle promozioni online delle compagnie (la cui media è di 479,45 euro). È invece molto caro il premio della polizza di Carige, 919,91 euro.

Costa invece 379 euro la polizza meno cara tra quelle proposte dalle assicurazioni, offerta da Genialloyd. La più onerosa è invece di Unipol Assicurazioni: 678,86 euro.

Ma ecco in dettaglio costi e servizi delle Rc Auto vendute allo sportello o in agenzia.

Le polizze alla sportello
Si può richiedere in filiale o direttamente dall’Home banking se si è correntisti, la polizza ViaggiaConMe di Intesa Sanpaolo. Alla tradizionale copertura assicurativa RCA, Intesa Sanpaolo Assicura associa anche un nuovo tipo di assistenza immediata basato sulla scatola nera ViaggiaConMe Box, da installare sul parabrezza dell’auto e che, grazie alla tecnologia satellitare, comunica 24 ore su 24 con la centrale operativa, fornendo, in caso di incidente, guasto o furto, la posizione esatta del veicolo.

Oltre alla Responsabilità Civile, la polizza consente l’acquisto di queste garanzie: assistenza stradale, incendio, furto, atti vandalici ed eventi naturali, collisione, cristalli, infortuni del conducente e tutela legale.

La garanzia assistenza stradale prevede due tipologie: l’Assistenza Base che comprende il soccorso stradale e l’invio di un’ambulanza, e l’Assistenza Estesa che, in aggiunta, offre autovettura in sostituzione,Quick Service, servizio taxi, disbrigo pratiche legali in caso di furto, demolizione del veicolo, invio di un autista, trasferimento sanitario, rientro o in alternativa proseguimento del viaggio o pernottamento in albergo.

Assicurare la Citroen C3 della simulazione di Of, con ViaggiaConMe, comporta un premio di 386,07 euro a cui vanno aggiunti 98,71 euro di imposte, per un totale di 484,78 euro.

Banca Monte dei Paschi di Siena propone nelle filiali del Gruppo l’Rc Auto di AXA MPS. Il progetto di distribuzione della polizza AXA MPS Guidare Protetti, partito nel 2010, da dicembre 2012 coprirà il 90% delle filiali, e sarà completato nel 1° trimestre del 2013.

Si tratta di un’offerta a formula modulare e consente di attivare quattro diversi pacchetti di cui tre composti da diverse tipologie di garanzie ed uno adattabile alle specifiche esigenze del singolo cliente. La garanzia RCA offerta è “a guida libera”, cioè con una copertura che opera sempre, a prescindere da chi sia alla guida.

AXA MPS Danni mette a disposizione anche un network di carrozzerie convenzionate che offrono all’assicurato uno sconto del 10% sulle riparazioni, un anno di garanzia e tempi certi di riparazione. In più, se il danno è coperto, le spese verranno rimborsate direttamente da parte di AXA MPS Danni e verrà messa a disposizione un’auto sostitutiva per danni superiori a 2..000 euro.

In caso di sinistri ai cristalli, inoltre, grazie alla collaborazione con Carglass, la polizza mette a disposizione una rete di 170 Centri di Assistenza e di 130 unità di servizio mobile per la riparazione o la sostituzione dei vetri dell’auto.

Inoltre, i clienti di MPS che decidono di addebitare il premio sul conto corrente, ottengono uno sconto del 20%.

Il preventivo, calcolabile direttamente online sul sito di AXA MPS, nell’ipotetico caso di Of, prevede un premio di 635,67 euro per l’RC Auto a cui si aggiungono 101,71 euro di imposte e 66,75 euro di Servizio Sanitario Nazionale, per un premio annuo lordo finale di 804,13 euro.

Banca Marche fa affidamento sulle polizze Aviva. I clienti possono richiedere direttamente allo sportello un preventivo e usufruire di sconti fino al 16% sul premio Rc Auto.

Aviva mette inoltre a disposizioni altri sconti aggiuntivi: dal 5% in meno se l’auto non è guidata da giovani under 25 al 32% se l’auto è guidata esclusivamente da una persona.

L’assicurazione è personalizzabile con una serie di coperture aggiuntive: si può scegliere un indennizzo in caso di danni per incendio furto e rapina o una garanzia che assicura in caso di infortuni del conducente, ma il cliente può anche scegliere di ricevere un’assistenza 24 ore su 24 che prevede, tra le molte cose, anche la messa a disposizione di un’altra auto a noleggio in Italia o di pezzi sostitutivi all’estero, e perfino di un autista professionista.

Il pacchetto Guida Sicura, inoltre, comprende queste garanzie: cristalli, perdita delle chiavi, spese di immatricolazione, garanzia bagaglio, spese di ricovero del veicolo, soccorso vittime della strada, collisione con veicoli non assicurati e ripristino o sostituzione degli airbag.

[Continua a leggere]

Autore: Eleonora Riva – Osservatorio Finanziario (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.

1 Comment

Comments are closed.