Opinione della Settimana

La Rc auto in arrivo agli sportelli di Bpm

Bipiemme assicurazioni ottiene il via libera Isvap

I francesi di Covéa cominciano a mettere a frutto il loro investimento nelle compagnie assicurative rilevate dalla Banca Popolare di Milano alla fine dello scorso anno. In particolare la società Danni, ovvero Bipiemme Assicurazioni, ha già messo a punto tutte le carte necessarie per iniziare a vendere polizze Rc Auto nelle filiali del gruppo bancario di Milano e ha appena ottenuto il via libera dell’Isvap, l’autorità di controllo, per cominciare a operare anche in questo nuovo ramo.

«Abbiamo già iniziato a vendere in filiale polizze per la casa, per i prestiti e per mutui», dice a MF-MilanoFinanza l’amministratore delegato di Bipiemme Vita, Richard Ellero, «L’anno prossimo distribuiremo anche le polizze Rc Auto». La compagnia Danni al momento è poco più di una start up, a differenza della società Vita, Bipiemme Vita, che ha chiuso il bilancio 2011 con premi pari a 534 milioni, in contrazione del 41,9% rispetto all’anno precedente. Una flessione causata soprattutto della crisi di raccolta che ha coinvolto un po’ tutto il settore. Anche il risultato netto aveva risentito in particolare della svalutazione di azioni e titoli di Stato, con una chiusura in negativo per 74 milioni. Una situazione che ha convinto gli azionisti, ovvero Covéa che detiene l’81% di Bipiemme Vita (che a cascata controlla il 100% di Bipiemme Assicurazioni) e dall’istituto presieduto da Andrea Bonomi, che ha mantenuto il restante 19% , della necessità di rafforzare il patrimonio della compagnia, con un aumento di capitale in tre tranche, tutte chiuse quest’anno, per un totale di 19 milioni.

Dopo le perdite è arrivato però il momento del recupero. «Quest’anno, a meno di stravolgimenti dell’ultimo mese, Biepiemme Vita chiuderà in utile» anticipa Ellero, che ribadisce la volontà del gruppo guidato in Francia da Thierry Derez (che è anche vicepresidente di Bipiemme Vita) di investire nel mercato assicurativo italiano.

«Abbiamo deciso di venire a lavorare in Italia perché crediamo nel potenziale di questo Paese e nelle opportunità che possono essere offerte dagli accordi bancassicurativi», continua Ellero. Un mercato che per Covéa, in realtà, non è completamente nuovo. Azur, una compagnia del gruppo, è stata infatti per anni partner assicurativo del Credito Emiliano. «Il nostro gruppo ha alle spalle una lunga esperienza nella bancassurance», dice ancora Ellero, «e vogliamo replicare il modello anche in Italia offrendo in filiale servizi assicurativi a tutto tondo, dalle polizze Vita a quelle Danni e consentendo ai clienti di avere allo sportello a tutti i servizi finanziari di cui ha bisogno». Compresa appunto l’Rc Auto che sarà distribuita in filiale nei prossimi mesi, iniziando da alcuni sportelli su cui partirà la sperimentazione.

Autore: Anna Messia – Milano Finanza (Estratto articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.