Opinione della Settimana

Gli architetti scelgono le polizze Rc

In vista del nuovo obbligo il Cnappc vaglia le offerte di 4 società per ratificare accordi

Architetto - Progettista ImcConvenzioni assicurative in arrivo per gli architetti. Il Consiglio nazionale sta limando gli ultimi dettagli prima di presentare agli iscritti le proposte di polizza tagliate su misura per i progettisti. Un risultato che permetterebbe alla categoria di rispettare i tempi previsti per l’avvio dell’obbligo di assicurazione per la responsabilità civile professionale, che dovrebbe scattare dal prossimo 15 agosto, come stabilito dalla riforma delle prof essioni(Dpr 137/2012).

Il condizionale è d’obbligo, considerando il “tira e molla” andato in scena negli scorsi giorni alla Camera, dove, nell’ambito della conversione in legge del Decreto del fare, è stata prima inserita e poi cancellata la proroga di un anno di tale termine. Nel frattempo, il Cnappc è andato avanti verso il varo delle convenzioni. La scorsa settimana sono state aperte le buste con le offerte ricevute dalle compagnie di assicurazione, tutte straniere: due facenti capo ai Lloyd’s di Londra (una di Lloyd’s Italia, l’altra intermediata), le altre a Dual Italia e Aig Europe. «Ora il Consiglio ha inviato alcune richieste di chiarimento alle compagnie – spiega Pasquale Felicetti, tesoriere e responsabile del Dipartimento interni degli architetti –, e attenderà le risposte prima di ratificare le convenzioni. Il nostro obiettivo è quello di fornire agli iscritti più alternative valide per assicurarsi, in linea con i requisiti fissati dal Consiglio».

La strada prescelta dagli architetti, dunque, è quella delle convenzioni multiple. L’Ordine ha deciso di mettere a disposizione degli iscritti non una soluzione unica, ma più offerte in grado di soddisfare le esigenze della categoria. «Abbiamo scelto di non dare l’esclusiva a una sola assicurazione – precisa Felicetti – ma di selezionare le polizze con le migliori condizioni in un’ottica di chiarezza: l’obiettivo è stato quello di mettere sotto la lente di ingrandimento tutte quelle clausole che normalmente sono scritte in piccolo nei contratti». Per questo il Cnappc ha allegato all’avviso pubblico rivolto alle compagnie, oltre a uno schema di convenzione, anche delle “linee guida” in cui vengono specificate le caratteristiche fondamentali cui le polizze devono attenersi.

Nel documento, in particolare, si fissano le “condizioni” base su aspetti cruciali come le attività assicurate, l’estensione della copertura, premi, franchigie, massimali. La polizza ideale deve “espressamente” coprire tutti i rischi legati all’esercizio della professione, dalla progettazione al cantiere, dalle consulenze al tema sicurezza fino alle prestazioni specialistiche in edilizia e urbanistica. Inoltre il Cnappc ha chiesto di inserire clausole particolari, come, ad esempio, la copertura delle attività previste dal protocollo con la Protezione civile. I premi dovranno essere determinati in base al fatturato del con tariffe ad hoc per i giovani.

Per quanto riguarda le franchigie si precisa che dovranno essere proporzionali agli scaglioni di massimale, indicando parametri considerati ottimali: si va da 750 euro per un massimale di scornila euro a 2mila euro se si superano i 2 milioni. Per i massimali, invece, l’intervallo minimo proposto è quello compreso fra 25omila e 2,5 milioni di euro di danni. Altra puntualizzazione importante, presente nelle linee guida degli architetti, è che «dipendenti, collaboratori o tirocinanti degli studi professionali, che lavorano sottolaresponsabilità del titolare, non sono obbligati ad assicurarsi: è chiaro, infatti, che l’obbligo assicurativo si lega all’assunzione di responsabilità prof essionale diretta, connessa alla stipula di un contratto per prestazione d’opera», spiega Felicetti. Dei 150mila iscritti, conclude, «i circa 90mila che svolgono la professione dovranno avere una polizza. E le convenzioni serviranno anche a chi è già assicurato, che magari potrà usarle per spuntare condizioni migliori».

Autore: Francesco Nariello – Casa 24

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.