Opinione della Settimana

Banca Generali ha chiuso il suo miglior semestre

Piermario Motta (2) ImcBanca Generali ha chiuso il suo miglior semestre. Nei primi sei mesi dell’anno l’utile netto è cresciuto del 6,3% rispetto allo stesso periodo 2012 a 71,6 milioni di euro, il livello più alto della storia dell’istituto, grazie all’incremento dei ricavi di natura ricorrente e al contenimento della base di costi. La crescita annua è avvenuta in particolar modo nel secondo trimestre, durante il quale gli utili si sono attestati a 36,1 milioni (+28%).

Il margine d’intermediazione si è attestato nel periodo a 192,9 milioni, in crescita dell’8,9%, mentre il margine d’interesse è aumentato del 24% a 63,6 milioni. Le commissioni lorde sono salite del 12% a 217,1 milioni. Sempre nel semestre, Banca Generali ha raccolto 1.412 milioni (+35%), con una media di raccolta netta mensile di 235 milioni pari a quasi il doppio di quanto realizzato mensilmente nello scorso esercizio (133 milioni).

In particolare, sui prodotti di risparmio gestito è stata realizzata una raccolta netta di 1.587 milioni con una crescita del 147%. Le masse gestite e amministrate si sono attestate a 27,4 miliardi (+12% sul primi semestre scorso, +5% da inizio anno). I ratios patrimoniali sono cresciuti di 2 punti percentuali dall’inizio dell’anno sia a livello di Tier 1 Capital ratio (al 13,8% dall’11,8% di fine 2012) sia a livello di Total Capital ratio (a 15% da 13%). L’eccesso di capitale ha segnato un aumento del 34% da inizio anno raggiungendo i 141,3 milioni.

Nonostante le incognite economiche sullo sfondo, guardiamo con ottimismo alle prospettive dei prossimi mesi per contribuire a raggiungere nuovi traguardi di eccellenza per il settore“, ha dichiarato l’ad della banca, Piermario Motta (nella foto), sottolineando come il risultato netto registrato fino a due anni fa veniva raggiunto nell’arco dei 12 mesi. Questo “dimostra la solidità del nostro modello di business e la qualità nella consulenza finanziaria“, ha proseguito il top manager.

Anche in momenti di forte volatilità sui mercati“, ha poi concluso, “la nostra realtà ha saputo tutelare i portafogli dei clienti che sempre di più, come si evince dall’accelerazione nella raccolta e dall’attenzione alle soluzioni gestite, ci riconoscono come un punto di riferimento per la gestione dei risparmi“. Gli utili si sono posizionati di poco sopra il consenso posto a 69 milioni.

Autore: Valentina Sorrenti – Milano Finanza (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.