Opinione della Settimana

Rc auto, dall'inizio dell'anno 40 veicoli fermati in Valle d'Aosta senza assicurazione

Per i proprietari si profila ora una sanzione amministrativa da 841 a 3.366 euro, oltre al sequestro del mezzo. Fra i “non assicurati” l’autore della carambola che ha coinvolto sei autovetture nella notte di Halloween

Aosta - Centro città ImcAssicurazioni auto nel mirino della Polizia Stradale nel Ponte di Ognissanti. Dall’inizio dell’anno solo in Valle d’Aosta sono state 40 le auto scoperte a viaggiare senza assicurazione. Per i proprietari si profila ora una sanzione amministrativa da 841 a 3.366 euro, oltre al sequestro del mezzo mentre in caso di assicurazioni alterate o contraffatte la norma prevede la confisca del veicolo e per il contraffattore la sospensione di un anno della patente.

Un’attività di contrasto e repressione – spiega Augusto Canini, Dirigente della Sezione Polizia Stradale di Aosta – che si prefigge di mantenere alta la percezione di incisività degli organi della Polizia di Stato contro tutti quei comportamenti di guida considerati particolarmente gravi per la società, come appunto circolare con tagliando assicurativo falso ovvero sprovvisti di assicurazione. Spesso l’assicurazione falsa, quando non indice e frutto dell’impoverimento di una società, è il presupposto o l’indizio di crimini più gravi: dietro assicurazioni false, sovente si nascondono organizzazioni criminali e soprattutto potenziali pirati della strada che dopo aver cagionato un incidente stradale, noncuranti delle conseguenze, fuggono via senza assumersi responsabilità e di più, lasciando la sventurata vittima della strada, senza soccorso e senza la possibilità di un risarcimento patrimoniale diretto. Soltanto dopo un complicato iter procedurale può subentrare il Fondo Vittime della Strada, fondo alimentato in quota parte da ogni conducente assicurato. Neanche a farlo apposta, è questo il caso dell’automobilista denunciato venerdì scorso per aver danneggiato ben 6 auto in sosta in questo capoluogo: sarà dura per gli sfortunati proprietari ottenere il risarcimento dei danni subiti”.

Fonte: AostaSera.it (Articolo originale)

Articoli correlati
ANAPA Rete ImpresAgenziaAssociazioni di CategoriaIn EvidenzaOpinione della Settimana

«Nessuno si salva da solo»

Nel corso di «Davos 2021», la kermesse annuale del World Economic Forum tenutasi lo scorso…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Il «dritto»...

Ormai quotidianamente l’IVASS oscura e sanziona siti on-line di Intermediari…
Leggi di più
ANAPA Rete ImpresAgenziaIn EvidenzaNewsOpinione della Settimana

Opportunità e sfide del mercato assicurativo italiano

I grandi cambiamenti che stanno interessando l’Italia e il mondo intero, come ben sappiamo…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.