News

ANIA TRENDS DICEMBRE: LE ASSICURAZIONI DANNI AL III TRIMESTRE 2013

Sulla base della rilevazione trimestrale ANIA riportata da ANIA Trends di dicembre e relativa alla raccolta premi del settore danni, risulta che nei primi nove mesi del 2013 i premi contabilizzati dalle imprese di assicurazione con sede legale in Italia e dalle rappresentanze di imprese extra-UE sono stati pari a 24 miliardi, in calo del 4% in valore nominale rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (a giugno 2013 la diminuzione era pari a 4,3%).

Premi contabilizzati al III trimestre 2013
Rami Premi (miliardi) Variazioni %*
Al 30.09.2013 Al 30.06.2013/2012 Al 30.09.2013/2012
RC Auto e natanti 12.3 -6.2 -6.1
Corpi veicoli terrestri 1.8 -8 -7.4
TOTALE AUTO 14.1 -6.4 -6.3
Infortuni e malattia 3.4 -0.7 -0.4
Property 4 0.6 1.4
RC Generale 1.8 -3.6 -1.7
Credito e Cauzione 0.3 -5.3 -4
Trasporti 0.4 -9.5 -10.2
TOTALE ALTRI RAMI 9.9 -1.2 -0.4
TOTALE DANNI 24 -4.3 -4

* Variazioni a perimetro di imprese omogeneo – Fonte: ANIA

In particolare, nei primi nove mesi del 2013 il settore Auto ha raccolto premi per un importo pari a 14,0 miliardi con una contrazione del 6,3% rispetto allo stesso periodo del 2012. Nel dettaglio, il ramo R.C. Auto e natanti (con 12,3 miliardi di premi raccolti), risulta in calo rispetto ai primi nove mesi del 2012, del 6,1% (-6,2% nel primo semestre); continuano a contrarsi anche i premi del ramo Corpi veicoli terrestri che, con un ammontare pari a 1,8 miliardi, diminuiscono del 7,4% rispetto allo stesso periodo del 2012 (-8% il calo a giugno rispetto al primo semestre 2012).

Con riferimento agli altri rami danni, che raccolgono i restanti 9,9 miliardi del totale premi, si registra una contrazione dello 0,4% rispetto ai primi nove mesi del 2012; solo i premi del settore Property (Incendio, Altri danni ai beni, Perdite pecuniarie, Assistenza e Tutela legale) risultano in crescita (+1,4%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La contrazione più evidente (-10,2% rispetto al terzo trimestre del 2012) è stata registrata dal settore Trasporti (Corpi di veicoli ferroviari, Corpi di veicoli marittimi, Corpi di veicoli aerei, Merci trasportate e Responsabilità civile aeromobili); seguono poi i rami Credito e Cauzione i cui premi diminuiscono del 4,0%, il ramo R.C. Generale(-1,7%) e, infine, i rami Infortuni e Malattia che con un volume premi complessivo di 3,4 miliardi, mostrano una contrazione più contenuta (-0,4%).

Intermedia Channel

Articoli correlati
News

Wide Group amplia l’offerta del ramo Fine Art

Grazie alla nuova partnership su Roma con l’intermediario Massimo Maggio, i broker…
Leggi di più
News

Assimoco: approvato il bilancio di esercizio 2021

La Raccolta totale è risultata pari a 929 milioni di euro e le attività finanziarie ammontano a…
Leggi di più
In EvidenzaNews

Sono arrivati gli incentivi, ora mancano le auto

In vigore le misure previste dal governo per il 2022 ma rischiano di allungarsi ancora i tempi delle…
Leggi di più
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
Resta aggiornato sulle ultime novità, sugli eventi e sulle iniziative Intermedia Channel.